Home Articoli “Nel nome del popolo italiano”, quattro storie su Rai 1 a settembre...

“Nel nome del popolo italiano”, quattro storie su Rai 1 a settembre per non dimenticare gli eroi nazionali

138
0
CONDIVIDI

Quattro serate consecutive a settembre su Rai 1 per il giudice Vittorio Occorsio, il presidente della Regione Sicilia Piersanti Mattarella, il professor Marco Biagi e il capitano di fregata Natale De Grazia. Accompagnano il telespettatore nel racconto Gianmarco TognazziDario AitaMassimo Poggio e Lorenzo Richelmy. Quattro docu-film diretti da Gianfranco PannoneMaurizio SciarraGianfranco Giagni e Wilma Labate.

Nel nome del popolo italiano

Quattro uomini di Stato, quattro storie di vita e sacrificio per la difesa della democrazia, della legalità e di un ideale di integrità. “Nel nome del popolo italiano” racconta attraverso quattro docu-film da 60 minuti, per quattro serate consecutive a settembre su Rai 1, le vicende di quattro eroi nazionali. Il giudice Vittorio Occorsio, ucciso per mano di Ordine Nuovo nel 1976; il presidente della Regione Sicilia Piersanti Mattarella, ammazzato dalla mafia nel 1980 (fratello del capo dello stato Sergio); il professor Marco Biagi, freddato dalle Nuove Brigate Rosse nel 2002; il capitano di fregata Natale De Grazia (avvelenato nel 1995 dopo aver mangiato in un ristorante).

In onda il 4, 5, 6 e 7 settembre, in seconda serata su Rai 1, i documentari raccontano storie di ieri che sono un messaggio anche per l’oggi, soprattutto per le nuove generazioni.

Accompagnano il telespettatore nel racconto Gianmarco Tognazzi (per il docu-film su Vittorio Occorsio), Dario Aita (protagonista di quello su Piersanti Mattarella), Massimo Poggio (per Marco Biagi) e Lorenzo Richelmy (per Natale De Grazia).

Diretti dai registi Gianfranco Pannone (Vittorio Occorsio), Maurizio Sciarra (Piersanti Mattarella), Gianfranco Giagni (Marco Biagi) e Wilma Labate (Natale De Grazia), i quattro film puntano a restituire al pubblico lo sfondo storico, culturale e sociale in cui i quattro personaggi hanno vissuto e operato andando incontro al loro destino, nel ventennio che va dalla fine degli anni ’80 ai primi anni del 2000.

Photo Credit: ANSA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here