Torna la Giornata Fai di Primavera, aperti 670 monumenti

Da Villa Madama a Roma al palazzo della Banca d’Italia a Milano, dal convento di clausura delle Trentatré a Napoli a Palazzo Leopardi a Recanati. Saranno 670 i monumenti e i luoghi di cultura che il Fondo Ambiente Italiano (Fai) aprirà in occasione della ventesima edizione della Giornata di Primavera.

La manifestazione, che si terrà sabato 24 e domenica 25 marzo, coinvolgerà tutte le regioni d’Italia e l’ingresso sarà ovunque ad offerta libera.

“Con questa iniziativa il Fai dimostra ancora una volta di essere in prima linea i ndifesa del patrimonio storico-artistico che rende il nostro paese unico – ha dichiarato Lorenzo Ornaghi, Ministro per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC), durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento – Si tratta di una manifestazione giovane che intende coinvolgere i giovani”.

Infatti, in occasione del ventesimo compleanno della manifestazione, il 23 marzo vi sarà un contributo in video streaming del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, rivolto soprattutto ai giovani sull’importanza della tutela e della valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico del paese.

“Abbiamo bisogno del sostegno di tutti gli italiani”, ha evidenziato Ilaria Borletti Buitoni, presidente del Fai, osservando che “se in questi venti anni siamo riusciti a far conoscere la Giornata di Primavera è stato grazie alla Rai”. Motivo per il quale Buitoni ha consegnato, nel corso della conferenza stampa, una medaglia al presidente dell’azienda, Paolo Garimberti, che ha ringraziato e ha detto: “Sono onorato di ricevere questa medaglia che metterei al collo di tutti coloro che lavorano in Rai”.

In occasione di questa edizione della Giornata di Primavera si potrà, fino al 25 marzo, sostenere il FAI anche inviando un sms di 2 euro al 45504.

L’elenco completo dei monumenti aperti è consultabile sul sito www.giornatafai.it.

 

 

 

Scritto da .

Scrivi una replica

Copyright 2011 © RB Casting. Tutti i diritti sono riservati | Sede legale: Via Angelo Brunetti, 33 - 00186 Roma | Tel/fax + 39 06 64520040
Sito realizzato da Emiliano Pecis | RB Tool realizzato da Nino Guarnacci | Sistemista Frank Contrepois