Home Eventi RIFF 2017: vince il film argentino “A Winter to Remember” di Cecilia Valenzuela...

RIFF 2017: vince il film argentino “A Winter to Remember” di Cecilia Valenzuela Gioia, tutti i vincitori

823
0
CONDIVIDI

Annunciati i vincitori della XVI edizione del RIFF – Rome Independent Film Festival che si è svolta alla Casa del Cinema di Roma dal 28 novembre al 3 dicembre 2017 con oltre 100 film in anteprima Italiana. La kermesse capitolina proseguirà con un Focus sull’India dall’8 al 10 dicembre alla Casa del Cinema in collaborazione con l’India Film Festival.

Per la sezione Lungometraggi vince il film argentino “A Winter to Remember” di Cecilia Valenzuela Gioia. Nel film Lucia, una ragazza di 21 anni, soffre di attacchi di panico. Durante un inverno trascorso a Salta, la sua città natale, incontra Olivia che l’aiuterà a liberarsi dai traumi del passato e a scoprire se stessa. Esordio alla regia della venticinquenne Cecilia Valenzuela Gioia, che interpreta anche il ruolo della protagonista, il film ritrae con chiarezza e sensibilità il dolore che deriva dal vivere nella paura e la gioia che proviene dall’accettazione di sé. Il film è stato presentato al RIFF nell’ambito del Focus LGBTQ ovvero dei film legati all’identità di genere. Per la Giuria questo “è un eccellente esempio di un film veramente indipendente, in cui una giovane regista ha usato il suo talento, a fronte di risorse limitate, per esprimere una vera comprensione della vita. Il film ci racconta una storia commovente che è visivamente e narrativamente notevole, in cui un personaggio attraversa un processo di scoperta che vogliamo vedere spiegato e di cui alla fine siamo profondamente soddisfatti”.

Per la sezione Lungometraggi i giurati hanno, inoltre, assegnato una Menzione d’onore, per una narrativa avvincente che tocca la nostra comune umanità a “I Am Truly a Drop of Sun on Earth” di Elene Naveriani (Svezia/Georgia).

Per la sezione Documentari italiani vince “Beo” di Stefano Viali e Francesca Pirani “per aver portato sullo schermo un pezzo di storia con un racconto lineare e di grande intensità, mostrando il lato straordinario della semplicità attraverso il fascino di un protagonista dalla vitalità contagiosa. A far da cornice, musiche e fotografia in grado di emozionare”.

Una Menzione Speciale è andata al documentario “Fuoricampo” del Collettivo Melkanaa.

Sul fronte dei Documentari internazionali vince “Owino” di Javier Marino e Yussuf Razzaque (Spagna) “per la capacità di raccontare con lucidità e sensibilità, senza sentimentalismi, il dramma sociale e umano di un’intera comunità, restituendoci attraverso colori splendidi, l’immagine non stereotipata di un’Africa consapevole, piena di vita e desiderosa di riscatto”.

Per la sezione Corti vincono l’italiano “Insetti” di Gianluca Manzetti (miglior cortometraggio italiano) e il francese “Belle à Croquer” di Axel Courtière (miglior cortometraggio internazionale). Per la sezione Corti realizzati dagli studenti vince il cortometraggio inglese “Life Ink” di Yen Ju Wu e per la sezione Corti di animazione vince “Late Season” dell’austriaca Daniela Leitner.

Infine, per la sezione Sceneggiature di Lungometraggio vince “Like A Virgin” di Mirta Morrone, per la Sezione Cortometraggio “Sansone” di Chiara Centioni e per la sezione Soggetti Cinematografici “Lady Bite” di Carlo Fiorini.

Il RIFF – Rome Independent Film Festival, ideato e diretto da Fabrizio Ferrari, è realizzato con il contributo e il patrocinio della Direzione Generale Cinema – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dell’Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio. L’iniziativa è parte del programma di Contemporaneamente Roma 2017 promosso da Roma Capitale Assessorato alla Crescita Culturale e in collaborazione con SIAE.

Per maggiori informazioni: www.riff.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here