“The Avengers”: Vendicatori…unitevi!

Video trailer, commenti del pubblico e red carpet con Scarlett Johansson, Chris Hemsworth, Mark Ruffalo e Tom Hiddleston.

Captain America (Chris Evans), Thor (Chris Hemsworth), Iron Man (Robert Downey Jr.), Hulk (Mark Ruffalo), la Vedova Nera (Scarlett Johansson) e Occhio di Falco (Jeffrey Dahmer), tutti per uno e uno per tutti nella lotta per salvare la Terra dalla minaccia del temibile Loki (Tom Hiddleston), fratello di Thor e semidio dell’inganno esiliato da Asgard. E se non riusciranno a salvarla, di sicuro la vendicheranno.

Le premesse sono buone, l’intenzione anche, ma come si possono riunire eroi così diversi in un’unica squadra? Semplice, bisogna dargli qualcosa da vendicare, ed è così che Joss Whedon, regista e sceneggiatore, ha deciso di impostare le dinamiche che riuniranno sotto lo stesso “scudo” dallo S.H.I.E.L.D. (Strategic Hazard Intervention, Espionage and Logistics Directorate), l’agenzia internazionale di spionaggio a cui capo c’è Nick Fury, personaggi così diversi e, a volte, in conflitto fra di loro.

Una sceneggiatura ben congegnata è dunque il punto di forza della pellicola, che si combina alla perfezione con un uso massiccio, ma mirato, di sofisticati visual effects per animare i combattimenti di uomini, supereroi e semidei. Il risultato è un film che non lascia vuoti, dinamico e senza break per la sua intera durata (circa 140 minuti).

Un cast funzionale dove a essere meritevoli non sono solo i veterani dei loro ruoli (leggi Iron Man e Nick Fury) ma anche i “novellini” come Mark Ruffalo, per la prima volta nei panni di Hulk dopo aver raccolto il testimone di Edward Norton ed Eric Bana. E visto che senza un cattivo efficace la storia non sarebbe la stessa, una nota di merito va anche allo “shakespeariano in estiva” Tom Hiddleston che interpreta un Loki inesorabile e dal cuore spezzato, desideroso di vendetta nei confronti del fratello a causa del suo esilio da Asgard.

Onore al merito dunque per Joss Whedon, il regista/sceneggiatore che ha saputo creare una trama equilibrata, arricchendo di particolari le storie di ogni vendicatore nell’ottica di un collegamento fra tutti i film targati Marvel. Un’impresa colossale se si pensa che la maggior parte dei supereroi, come Thor e Iron Man, ha già all’attivo saghe cinematografiche come protagonista.

L’unica pecca è la sensazione d’incompletezza che rimane alla fine del film, come se tutto fosse un preludio per qualcosa che deve accadere, e che accadrà probabilmente nel preannunciato (ma ancora top secret) sequel e nei tre adattamenti già in programma dalla Marvel per i prossimi due anni (“Thor 2”, “Iron Man 3” e “Captain America 2”).

“The Avengers” è dunque un film consigliato a tutti ma sopratuttto ai fan, agli amanti del genere, a chi ama i supereroi e i visual effect. Sconsigliato solo a chi ha voglia di una visione cinematografica “impegnata”, melodrammatica e soporifera, potreste dovervi ricredere sui vostri gusti cinematografici.

“The Avengers” è nelle sale italiane dal 25 aprile 2012 (negli USA dal 4 maggio), distribuito dalla Walt Disney.

Alcuni commenti della critica: 

“(…) A sei anni dal via al progetto, tratto dai fumetti nati nel 1963 da Stan Lee e Jack Kirby, arriva la strepitosa squadra di supereroi, guidata da Nick Fury (Samuel L. Jackson) che riunisce, fra gli altri, Iron Man (Robert Downey Jr), Vedova nera (Scarlett Johansson), Hulk (Mark Ruffalo), Thor (Chris Hemsworth) e Capitan America (Chris Evans), per combattere una minaccia globale (…)”.
la Repubblica.it

“Ed anche tecnicamente The Avengers è sontuoso, ogni sequenza una gioia per gli occhi, ogni dettaglio curato. Infatti gli effetti visivi seguono le esigenze dell’autore, danno corpo dalla messa in scena potente, rendono credibili ambienti e situazioni, veementi gli scontri”.
Antonio Cuomo, Movieplayer.it 

“Quasi fosse in possesso di un misurino magico, Whedon dosa la partecipazione dei singoli supereroi all’impresa comune con precisione inattaccabile, lasciando che Iron Man abbia sempre l’ultima parola, com’è giusto che sia, per la natura del personaggio e per i crediti accumulati fin qui (…) Ma ciò che vale la pena di apprezzare maggiormente nel lavoro di Whedon, oltre al tono generale, divertito e convinto, è l’abilità con la quale ha saputo evitare il rischio più pericoloso, ovvero quello di non saper far seguire alla macrosequenza tanto attesa del reclutamento un finale di partita all’altezza”.
Marianna Cappi, MYmovies.it 

“Gli eroi cominciano a menare le mani più o meno alla cieca e vengono circondati da situazioni catastrofiche. Fino al combattimento finale, una vera e propria apoteosi di effetti speciali e orgia di poteri. Viene da dire che abbiamo dovuto aspettare circa cinque anni per vederli in azione tutti insieme, ma ne è valsa la pena”.
Diego Altobelli, FilmUp.com 

“C’è qualche piccolo difetto, come un primo atto un po’ lungo e una troppo facile conversione di Hulk. Ma sono dettagli: ‘The Avengers’ è il popcorn movie dell’anno”.
Marco Triolo, Film.it

Scritto da . Giornalista Freelance collabora con testate nazionali del settore cinematografico, ricoprendo inoltre il ruolo di inviata speciale a festival, red carpet, junket e anteprime internazionali. Video e Multimedia Editor collabora come cultrice della materia alla cattedra di Sociologia della Comunicazione Culturale nell’ambito della Laurea Magistrale in “Scienze dell'Informazione, della Comunicazione e dell'Editoria” dell'Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Presso lo stesso ateneo è docente anche del Master in “Comunicazione Digitale e Comunicazione in Rete”.

Scrivi una replica

Copyright 2011 © RB Casting. Tutti i diritti sono riservati | Sede legale: Via Angelo Brunetti, 33 - 00186 Roma | Tel/fax + 39 06 64520040
Sito realizzato da Emiliano Pecis | RB Tool realizzato da Nino Guarnacci | Sistemista Frank Contrepois