Home Articoli Premio Solinas e Gratta e Vinci regalano la fortuna ai “Talenti in...

Premio Solinas e Gratta e Vinci regalano la fortuna ai “Talenti in Corto”

CONDIVIDI

Dopo aver lanciato negli ultimi 25 anni gran parte dei registi del nuovo panorama cinematografico italiano, il prestigioso Premio Solinas và una volta di più alla scoperta di nuove promesse con la seconda edizione di “Talenti in Corto”. Nato dalla collaborazione con Gratta e Vinci, il concorso si propone di sostenere la creatività di registi emergenti partendo dalla scrittura di storie originali per la realizzazione di cortometraggi della durata di 5 minuti.

Ad aggiudicarsi l’importante occasione sono stati quest’anno “Black Out” di Daniele Riccioni, “Il numero di telefono di Sharon Stone” di Roberto Gagnor e “Sotto casa” di Alessio Lauria. Ai tre vincitori vanno 1.500 euro più un budget di 25.000 euro per la realizzazione di ciascun cortometraggio e l’opportunità di sviluppare e realizzare i loro lavori nella Bottega Creativa, sotto la guida e la produzione del Premio Solinas. Menzione speciale della giuria ad “Over 27”, sceneggiatura di Massimo Vavassori e regia di Emanuele Moretti che parteciperanno al workshop lavorando alla stesura finale della loro sceneggiatura. Filo conduttore delle storie quest’anno è la fortuna.

A selezionare i vincitori una Giuria composta da giovani e affermati talenti cinematografici: Fabrizio Bozzetti (sceneggiatore), Alessandro Celli (sceneggiatore e regista), Lorenzo D’Amico de Carvalho (regista), Roberto De Francesco (attore, sceneggiatore e regista), Giacomo Durzi (sceneggiatore, regista e producer), Adriano Giannini (attore e regista), Annamaria Granatello (Direttore Artistico Premio Solinas), Francesco Lagi (regista), Davide Minnella (regista), Ana Caterina Morariu (attrice), Susanna Nicchiarelli (sceneggiatrice e regista), Claudio Noce (regista), Desideria Rayner (montatrice), Emanuele Scaringi (sceneggiatore e regista), Pietro Sermonti (attore), Stefano Sardo (scrittore, sceneggiatore e musicista), Beppe Tufarulo (regista).

Riccioni, Gagnor, Lauria, Vavassori, Moretti - intervista - seconda edizione Talenti in Corto

LE STORIE VINCITRICI

BLACK OUT di Daniele Riccioni è una storia di solitudini che s’incontrano: quelle di Silvano e Irene che, terrorizzati dal mondo esterno, trascorrono la loro esistenza rinchiusi dentro i rispettivi appartamenti. Si guardano a lungo, dalle finestre, parlandosi silenziosamente con piccoli gesti, sorrisi, giochi, senza avere il coraggio di attraversare la strada per conoscersi davvero, finché un giorno un improvviso black out illuminerà la loro vita.
L’autore Daniele Riccioni è nato nel 1973. Ha studiato regia cinematografica e montaggio e nel 2009 ha frequentato il corso RAI–Script. Ha diretto numerosi corti, tra cui “Vivere” (selezionato per il Sacher Festival), “Costanza” (vincitore di diversi Festival nazionali e internazionali) e “Innamorati Fritti”.

IL NUMERO DI TELEFONO DI SHARON STONE di Roberto Gagnor racconta la storia di Andrea, un geometra che vive in un paesino di montagna. L’uomo conosce in chat Lisa. Mentre lei gli detta il suo numero di telefono, però, lui chiude per sbaglio la chat, restando con un numero cui mancano tre cifre. Mille le possibili combinazioni ma Andrea decide di chiamare tutti quei numeri uno ad uno. Un po’ come trovare il numero di Sharon Stone facendo nove numeri a caso. Ma la fortuna aiuta chi si dà da fare…
L’autore Roberto Gagnor è nato a Torino nel 1977. Ha studiato regia agli International Film&TV Workshops di Rockport (USA) e alla Scuola Holden con Abbas Kiarostami, e sceneggiatura al VII Corso RAI–Script a Roma. E’ sceneggiatore di fumetti per la Walt Disney Italia (Topolino), autore televisivo (Saturday Night Live, Italia Uno) e radiofonico (Tutti Pazzi per RDS). Ha scritto e diretto nove corti; il suo primo lungometraggio da sceneggiatore, “Father, Son and Holy Cow”, è in uscita in Germania.

SOTTO CASA di Alessio Lauria. Stefano non crede nei miracoli. Ha poco più di trent’anni ma affronta le giornate con lo spirito di un pensionato. Ogni mattina si immerge nel traffico della Grande Città per andare in ufficio. Poi, una sera, succede l’inaspettato. Stefano trova parcheggio sotto casa e da questo momento la sua vita cambierà per sempre.
L’autore
Alessio Lauria è nato nel 1981 a Busto Arsizio (VA) ed è cresciuto a Como. Si è laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna. Nel 2010 ha frequentato il Corso di formazione e perfezionamento per sceneggiatori RAI–Script.

Menzione Speciale a OVER 27 di Massimo Vavassori ed Emanuele Moretti, storia di un giovane che sogna di diventare una rockstar. Allo scoccare del giorno del suo 27esimo compleanno, anno horribilis per le grandi rockstar morte in quell’età. Il giovane si sta esibendo in un locale, quando inizia a vedere, delle rockstar morte proprio a ventisette anni. Un evento casuale cambierà la sua vita definitivamente. E’ questa la fortuna?
Gli autori. I giovanissimi Massimo Vavassori (al suo esordio) ed Emanuele Moretti, già autore di una raccolta di poesie dal titolo “Sogni e Cose”, del cortometraggio “Incontro a colori”, della sceneggiatura della biografia di Piergiorgio Welby “Io amo la vita”, del corto “The sun in the pen” e di “Buio in Sala in tre” di e con Nicola Nocella.

Tufarulo, Celli, Bozzetti - intervista - seconda edizione Talenti in Corto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here