Home Articoli “Cinema e Storia” con il regista Ettore Scola

“Cinema e Storia” con il regista Ettore Scola

CONDIVIDI

Dopo il sorprendente successo dell’edizione 2009-2010, torna “Cinema&Storia/100+1. Cento film e un paese, l’Italia“, l’iniziativa promossa dalla Provincia di Roma-Progetto ABC Arte Bellezza Cultura con l’Assessorato alle Politiche della Scuola, il Progetto Storia e Memoria, l’Associazione Giornate degli Autori, Cinecittà Luce e con il sostegno della Direzione Generale per il Cinema del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC).

Dopo la fase iniziale dedicata alla formazione degli insegnanti, che vede coinvolti Caterina d’AmicoFabio FerzettiUmberto GentiloniAndrea Purgatori, i fratelli Paolo e Vittorio TavianiStefano Tummolini – e che terminerà il 2 marzo –, l’iniziativa  entra ora nel vivo con gli incontri tra i protagonisti della cinematografia italiana e gli studenti delle scuole medie superiori di Roma e della sua provincia.

Il primo appuntamento è il 28 febbraio al Cinema Quattro Fontane con il regista Ettore Scola, intervistato da Fabio Ferzetti, un focus sull’esperienza e il significato del film “Una giornata particolare”, apparso nelle sale nel 1977, cronaca del breve incontro fra una massaia modello e un annunciatore radiofonico omosessuale sullo sfondo della visita di Hitler a Roma nel maggio 1938. Una “tragica commedia all’italiana”, come ebbe a definirla lo stesso scola, che resta una delle riletture più originali e incisive del ventennio mai realizzate dal cinema italiano.

Partecipano più di 300 studenti provenienti dagli Istituti superiori di Bracciano, Colleferro, Genazzano, Guidonia, Ladispoli, Morlupo, Nettuno e Roma.

Saranno presenti l’Assessore alle Politiche della Scuola della Provincia di Roma Paola Rita Stella, la coordinatrice del Progetto ABC Giovanna Pugliese, l’Amministratore Delegato di Cinecittà Luce Luciano Sovena, la regista Giuliana Gamba, autrice del trailer che accompagna la visione dei film selezionati.

L’obiettivo di “Cinema&Storia/100+1. Cento film e un Paese, l’Italia”, presentato prima a Venezia durante l’ultima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica e poi a Roma all’Auditorium di via della Conciliazione il 16 novembre scorso, è ripercorrere la piccola e la grande storia del Novecento insieme agli studenti degli istituti superiori di Roma e provincia, attraverso il grande cinema italiano.

Durante gli incontri, studenti e docenti, grazie alla partecipazione di registi, attori, critici e storici, hanno l’occasione di vivere momenti di riflessione e di confronto per approfondire la storia del nostro Paese e rileggere il presente alla luce di un passato fatto di immagini, storie, sentimenti, personaggi che fanno parte della cultura italiana popolare dal Secondo dopoguerra in poi.

Complessivamente le scuole che hanno aderito al progetto per l’edizione 2010-2011 di “Cinema&Storia/100+1. Cento film e un paese, l’Italia” sono 39 per un totale di 64 classi, 84 docenti e 1.600 studenti.

I sette film individuati, nell’ambito di altrettanti moduli tematici – raccolti ora in un cofanetto realizzato grazie al contributo di Cinecittà Luce, in collaborazione con 01 Distribution, Dolmen/Cristaldi Film, Medusa Home Video, Marco Duradoni/Cecchi Gori Home Video, Titanus – sono “Roma città aperta” di Roberto Rossellini (1943), “I vitelloni” di Federico Fellini (1953), “Accattone” di Pier Paolo Pasolini (1961), “Salvatore Giuliano” di Francesco Rosi (1962), “Il gattopardo” di Luchino Visconti (1963), “Una giornata particolare” di Ettore Scola (1977) e “Padre padrone” di Paolo e Vittorio Taviani (1977).

La nuova selezione andrà ad arricchire e ad aggiungersi al primo segmento di una corposa library per le scuole, dedicata interamente ai classici del cinema italiano e destinata a crescere via via nel tempo, edizione dopo edizione, nel corso dei prossimi anni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here