Home Articoli Chat Noir: il ritorno del trio jazz con “Weather Forecasting Stone”

Chat Noir: il ritorno del trio jazz con “Weather Forecasting Stone”

CONDIVIDI

Ritorna il giovane trio jazz dei Chat Noir per presentare “Weather Forecasting Stone”, il terzo album dopo “Decoupage” e “Difficult to see you”.

Chat Noir è un trio che parte dal jazz vero e proprio per poi esplorare territori e sonorità contaminate da generi totalmente diversi. Un trio che abolisce il tradizionale concetto di leader e sideman, e favorisce l’agire dei singoli membri in modo completamente equiparato. Un trio che, attraverso le proprie composizioni, ha il coraggio di esprimersi con un linguaggio personale. Quello che ne risulta è una musica corale ed evocativa che fa degli Chat Noir un fenomeno che si distingue da molti gruppi che operano in ambito jazzistico.

Il titolo del nuovo album prende spunto dalla pietra dotata della proprietà magica di prevedere le condizioni meteorologiche. Uno strumento rudimentale e concreto solo in apparenza, che costituisce il connubio tra cielo e terra, materiale ed immaginario, presente e futuro.

La musica contenuta in “Weather Forecasting Stone” racchiude tutto questo in sette composizioni originali, da ascoltare tutte d’un fiato. Sebbene la line-up sia quella di un classico piano trio (Michele Cavallari al pianoforte, Luca Fogagnolo al contrabbasso e Giuliano Ferrari alla batteria), il sound si discosta dai canoni del jazz tradizionale. Infatti l’architettura sonora dei brani privilegia gli aspetti compositivi e di arrangiamento, con l’intento di esaltare il lirismo delle composizioni piuttosto che le doti tecniche dei singoli musicisti. Il suono degli strumenti acustici è arricchito dall’utilizzo di effetti, in una sintesi elettro-acustica che ha come interlocutori il jazz nordeuropeo e il post-rock.

Martedì 10 maggio 2011 – Auditorium Parco della Musica di Roma, ore ore 21 (Sala Petrassi)

Per info: www.auditorium.com

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here