Home Articoli “Leggere è Conoscersi”: il libro come mezzo di avvicinamento e dialogo tra...

“Leggere è Conoscersi”: il libro come mezzo di avvicinamento e dialogo tra culture

CONDIVIDI

Libri, letture itineranti, spettacoli e musica. Queste saranno solo alcune delle iniziative previste per sabato 23 aprile a “Leggere è Conoscersi” presso la Casina di Raffaello, ludoteca di Villa Borghese che l’Assessorato alla Famiglia, all’Educazione e ai Giovani di Roma Capitale, in collaborazione con Zètema Progetto Cultura e Tidò Comunicazione, ha destinato ai bambini dai 3 ai 10.

Il progetto ideato e curato dalla società Arteventi con la collaborazione di Biblioteche di Roma, si inserisce nel più ampio programma di iniziative organizzate in occasione della Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore, e si sviluppa da un concetto molto semplice: il libro come mezzo di avvicinamento e dialogo tra le culture.

Proprio per questo alla Casina di Raffaello si è pensato di creare uno speciale spazio, aperto a grandi e piccini, dove poter scambiare liberamente i propri libri ricevendone sempre uno in cambio, attività meglio conosciuta come bookcrossing.

Tutti quanti saranno invitati a partecipare al “grande scambio”, ma i protagonisti saranno soprattutto i bambini, che avranno l’occasione non solo di leggere nuove ed entusiasmanti storie, ma anche avere momenti di interazione e scambio con i propri coetanei. Per l’evento “Il Battello a Vapore” (Edizioni Piemme) metterà a disposizione numerosi titoli di narrativa per bambini.

La festa proseguirà anche negli spazi esterni, dove andrà in scena uno speciale spettacolo di Reading e Musica in Villa, letture con accompagnamento musicale, pensato appositamente per il pubblico della Casina. Insomma, un’occasione per divertirsi, imparare, leggere e rilassarsi riscoprendo la bellezza del libro e delle sue pagine in un contesto davvero suggestivo, Villa Borghese e la sua ludoteca.

Le iniziative organizzate in onore della Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore, si svolgeranno anche in altri luoghi della Capitale tra cui il Museo Pietro Canonica, il Museo Carlo Bilotti, sempre all’interno di Villa Borghese, e la Casa dei Teatri a Villa Doria Pamphilj.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here