Home Articoli “1992. Falcone e Borsellino: la memoria e la storia” con John Dickie

“1992. Falcone e Borsellino: la memoria e la storia” con John Dickie

CONDIVIDI

Incontro con John Dickie, reader in Studi italiani all’University College of London, dal titolo “1992. Falcone e Borsellino: la memoria e la storia”, domenica 8 maggio 2011, presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma.

È presto per scrivere la storia delle stragi del 23 maggio e del 19 luglio 1992. Presto, anche perché aspetti di quelle stragi sono ancora avvolti da ombre inquietanti. Un esempio fra tutti, la sparizione dell’agenda di Paolo Borsellino. Quell’agenda con il simbolo dei carabinieri sulla copertina rossa che è diventata emblema del ruolo che pezzi dell’apparato statale forse hanno avuto nell’eliminazione di due uomini simbolo. Di due eroi che in Sicilia incarnavano i valori che lo Stato avrebbe dovuto rappresentare. Eppure le indagini portate avanti da Falcone e Borsellino sono state di una portata così epocale, e l’angoscia provocata dal loro sacrificio è stata così profonda, che l’Italia non ha smesso di raccontare gli eventi del 1992 con ogni possibile mezzo: dalla solenne commemorazione ufficiale delle vittime alla miniserie televisiva.

Le lezioni sono introdotte da Paolo Di Porto.

Al termine di ogni lezione, “Italia: si gira”, antologia filmata su come la televisione ha raccontato la storia. A cura di Luigi Bizzarri in collaborazione con Vanessa Roghi.

Per info: www.auditorium.com

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here