Home Articoli “Blood Story”, arriva nelle sale “il miglior horror americano degli ultimi 20...

“Blood Story”, arriva nelle sale “il miglior horror americano degli ultimi 20 anni”

CONDIVIDI

“Il film di Matt Reeves è un trionfo del genere. Non solo un film horror, ma il miglior horror americano degli ultimi 20 anni. Che siate adulti o ragazzini, ne sarete sopraffatti. Correte a vederlo ora e dopo mi ringrazierete”. Stephen King (Awardsdaily.com)

I vampiri tornano protagonisti al cinema. Esce nelle sale il 30 settembre 2011, distribuito dalla Filmauro di Aurelio e Luigi De Laurentiis, “Blood Story”, il film horror diretto e sceneggiato dal regista rivelazione di “Cloverfield”, Matt Reeves.

Adattamento cinematografico del bestseller di John Ajvide Lindqvist “Lasciami entrare” e remake dell’omonimo horror svedese vincitore nel 2008 del premio come miglior film al Tribeca Film Festival di New York,  “Blood Story” racconta la storia di amicizia tra la dodicenne Abby e il suo coetaneo Owen. Timido e schivo con i suoi compagni di scuola, Owen stringe un forte legame con la nuova giovane vicina di casa. Quello che non sa è che dietro quella ragazzina dall’aspetto innocente si cela in realtà un vampiro.

Ad interpretare i ruoli dei due protagonisti due giovani rivelazioni della scorsa stagione cinematografica: Chloe Moretz, la babykiller di “Kick-Ass” ora nuova musa di Martin Scorsese (La straordinaria invenzione di Hugo Cabret) e Tim Burton (Dark Shadows), e Kodi Smit-McPhee, visto al fianco di Viggo Mortensen in “The Road”. Con loro anche il candidato all’Oscar Richard Jenkins (L’ospite inatteso) ed Elias Koteas.

All’uscita nelle sale americane, “Blood Story” è stato accolto con entusiasmo dai fan del genere horror e non solo. Tra i maggiori sostenitori dell’opera di Matt Reeves anche il maestro del brivido Stephen King che lo ha promosso “il miglior horror americano degli ultimi 20 anni”. A lui si è unita in coro la critica USA che lo ha definito “seducente e scioccante” (Times), “il film sui vampiri più spaventoso mai visto” (New York Post), “genuinamente spaventoso” (Ain’t it Cool News), “un nuovo terrificante classico del genere horror” (Hitfix), “da vedere, indimenticabile e avvincente” (Access Hollywood), “la versione deliziosamente malvagia di ET” (Bloody-Disgusting.com).

“Blood Story” segna inoltre il ritorno sulla scena, dopo 30 anni, della leggendaria casa cinematografica inglese Hammer Films che, fondata nel 1934, ha prodotto alcuni dei maggiori successi horror di tutti i tempi, tra i quali “Dracula”, “La maschera di Frankenstein” e “L’astronave atomica del Dottor Quartermass”.

 

 

3 Commenti

  1. FIlm noioso e pessimo, oltrettutto miglior horror ultimi 20 anni solita trovata pubblicitaria deludente. citando fantozzi….

    bloody story è una cagata pazzesca

  2. questo trailer ha terrorizzato mio figlio di 7 anni…Lo hanno fatto su Discovery intorno alle ore 20.30 durante una pausa pubblicità…E sono 4 giorni che lui alla sera non si da pace, inizia a piangere, non va per la casa, nelle stanza, se non accompagnato. Ho intenzione di segnalare questo fatto…

  3. una storia commovente di innocente amore adolescenziale intriso di truculenza.L’affermazione miglior horror degli ultimi vent’anni e’ di Stephen King in persona ed e’ dettata da acume letterario (il film e’ tratto da un libro che Stephen King stesso non ha mai scritto,fondato su una trama semplice e al contempo profonda)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here