Home Articoli R.E.M., 40 canzoni per ripercorrere la loro carriera

R.E.M., 40 canzoni per ripercorrere la loro carriera

CONDIVIDI

Dopo la notizia dello scioglimento dei R.E.M., apparsa sul loro sito ufficiale lo scorso 21 settembre, la band di Athens ha annunciato l’uscita il 15 novembre 2011 dell’ultima e definitiva raccolta, “R.E.M., Part Lies, Part Heart, Part Truth, Part Garbage 1982-2011”. L’album è una retrospettiva che ripercorre, per la prima volta, tutta la loro carriera attraverso 40 canzoni: dai pionieristici anni con l’etichetta IRS (dal 1982 al 1987) agli anni con la Warner (dal 1988 al 2011).

Un brano inedito, “We all go back to where we belong”, andrà in radio il 18 ottobre e lo stesso giorno sarà disponibile all’acquisto digitalmente.

I R.E.M. si sono formati nel 1980 quando Michael Stipe incontra il chitarrista Peter Buck ad Athens, in Georgia (USA), nel negozio di dischi dove Peter lavorava. Dopo avere coinvolto nella neo-band anche il bassista Mike Mills ed il batterista Bill Berry, i R.E.M. pubblicano il loro primo singolo “Radio Free Europe” nel 1981, cui fa seguito l’EP “Chronic Town” nel 1982 dando voce all’immaginazione di una nuova generazione di amanti della musica d’autore e riportando la voce “chitarra pop” nel vocabolario underground. Unanimemente riconosciuti come gli inventori del genere “college rock”, i R.E.M. diventano la band americana di rock alternativo più influente della storia, ispirando artisti come i Sonic Youth, i Pavement, i Nirvana e i Radiohead. Nonostante in breve tempo diventino una band di successo multi-platino, riescono a mantenere la loro identità molto distinta.

Nel corso dei 31 anni di carriera i R.E.M. hanno pubblicato 15 album in studio, vendendo più di 85 milioni di dischi in tutto il mondo.

“Ripercorrere i nostri ricordi e la musica di oltre 3 decenni è stato un lavoraccio – dice Mike Mills sulla scelta dei brani di “Part Lies, Part Heart, Part Truth, Part Garbage 1982-2011” – Ma alla fine ci è sembrato che queste canzoni tracciassero una linea naturale lungo questi 31 anni di lavoro insieme”.

Oltre alle note di copertina scritte dai membri della band, l’album contiene 3 nuovi brani che i R.E.M. hanno composto dopo la realizzazione del loro ultimo album “Collapse into now”: “A month of Saturdays”, “We all go back to where we belong” e “Hallelujah”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here