Home Articoli Der Noir, esce a gennaio l’album d’esordio del trio romano

Der Noir, esce a gennaio l’album d’esordio del trio romano

CONDIVIDI

Sarà disponibile su iTunes e in tutti i negozi a partire dal 31 gennaio 2012 “A Dead Summer”, album d’esordio dei romani Der Noir, trio rivelazione del panorama new wave italiano. Il disco è distribuito in licenza da Edel Italia.

“L’album è una fusione di wave, dark, pop, shoegaze con particolare e raffinata cura delle strutture vocali e dei synth – fanno sapere dalla casa discografica RBL Music Italia – Per ricreare un sound ’80’s’ in linea con l’impronta stilistica del progetto, sono stati utilizzati esclusivamente macchinari vintage analogici (Polysix, Pro One, Moog Voyager, Juno 6, Roland 909 per le batteria elettroniche, processori valvolari)”.

Trio cold wave composto da Manuele Frau (voce), Manuel Mazzenga (chitarra elettrica e basso) e Luciano Lamanna (drum machine e synth), i Der Noir si formano a Roma nell’estate 2011 dal desiderio di creare qualcosa di nuovo rispetto ai precedenti percorsi musicali. Tutti i membri hanno, infatti, alle spalle differenti esperienze artistiche: Frau come chitarrista crust, Mazzenga come “one man band” di un progetto black metal e Lamanna sotto lo pseudonimo di “Lou Chano” come produttore e artista hip hop e techno di “Ministero dell’Inferno” e “Tekno Mobil Squad”.

Il disco d’esordio “A Dead Summer”, la cui produzione e promozione è curata da RBL Music Italia, è stato registrato presso gli Audio Division Studio dove Lamanna lavora in qualità di sound engineer e produttore con il supporto di Andrea Merlini (Andreas Herz, Kobol Electronics).

“A Dead Summer” include gli special featurings di Marco Benevento (The Foreshadowing), Alessandro Adriani (Newclear Waves) e il già citato Merlini, tutti personaggi della scena wave internazionale. Il singolo “Another Day” vede la partecipazione di Alessandro Adriani (Newclear Waves) e Valentina “Mushy”.

 

 

 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here