Home Articoli Nasce “Apulia National Film Fund”. Gaeta: “una liberalizzazione del cinema che si...

Nasce “Apulia National Film Fund”. Gaeta: “una liberalizzazione del cinema che si gira in Puglia”

CONDIVIDI

A quasi cinque anni dalla sua costituzione, Apulia Film Commission inaugura una nuova stagione del sostegno alle imprese cinematografiche nazionali e internazionali che girano in Puglia con la presentazione di un nuovo fondo, “Apulia National Film Fund”, dedicato esclusivamente alle produzioni audiovisive nazionali.

“L’incessante lavoro di confronto con le logiche e le esigenze del mercato e di progettazione di sistemi innovativi per il sostegno all’industria, aveva già portato lo scorso anno l’Apulia Film Commission a ideare e lanciare il Bando di Ospitalità. – si legge in un comunicato stampa – Quest’ultimo realizzato con le risorse derivate dai FESR e reso possibile grazie alle strategie culturali che la Regione Puglia, attraverso le sedi di rappresentanza a Bruxelles, è riuscita a perseguire utilizzando i fondi comunitari e aprendo la strada, come modello, al dibattito europeo sulle industrie creative”.

Nasce “Apulia National Film Fund” il fondo di sostegno e finanziamento dedicato esclusivamente alle produzioni audiovisive italiane e che sostituirà Apulia Film Fund. Approvato dal Cda della Fondazione Apulia Film Commission il 14 marzo scorso, il nuovo bando è pensato per sostenere esclusivamente quei progetti filmici di produttori o coproduttori (in possesso della quota maggioritaria) che abbiano sede legale in Italia e il cui progetto sia riconosciuto di nazionalità italiana.

“Rispetto al Film Fund, – si legge nel comunicato – sono state introdotte alcune novità per favorire l’impiego delle maestranze pugliesi da impiegare sui set e sostenere l’insediamento di attività produttive locali. È stato abbattuto il requisito dei tre anni di vita delle società che intendono presentare domanda. Questo favorisce l’accesso al mercato da parte di soggetti giovani”.

“Una liberalizzazione del cinema che si gira in Puglia – precisa Antonella Gaeta, presidente di AFC –, che crediamo sia molto importante per favorire nuovi autori, nuove storie, nuovi produttori e nuova creatività necessaria al progresso culturale e materiale della società”.

“Novità anche sul personale pugliese da impiegare nei set. – spiega la nota stampa – La soglia di troupe e cast locale da impiegare sui set (nato o residente in Puglia) sale al 50%, per favorire l’impiego e la formazione delle maestranze locali”.

Il bando è disponibile sul sito www.apuliafilmcommission.it

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here