Home Articoli Per chi ha perso “Benur – Un gladiatore in affitto”, ecco i...

Per chi ha perso “Benur – Un gladiatore in affitto”, ecco i prossimi appuntamenti in sala

CONDIVIDI

Per chi ha perso al cinema “Benur – Un gladiatore in affitto” – adattamento cinematografico del fortunatissimo spettacolo teatrale “Ben Hur” – la potrà recuperare a Roma al Cinema Delle Province (fino a domenica prossima), o il 23 giungo al Festival di Trevignano presso l’Arena, o il 25 giugno al Roma Vintage (Terme di Caracalla).

“Benur”, già presentato con successo di pubblico allo scorso Festival di Roma, con un memorabile tappeto rosso di centurioni romani, è la divertente storia di due fratelli, Sergio e Maria e del bielorusso Milan: tre storie di disperata comicità ai piedi del Colosseo, ai giorni nostri, tra bighe e centurioni…

Diretto da Massimo Andrei (pluripremiato esordiente con “Mater Natura”), scritto con l’autore della commedia teatrale di Gianni Clementi, è interpretato dagli stessi protagonisti della pellicola, Nicola Pistoia, Paolo Triestino e Elisabetta De Vito.

Nel film – ambientato tra la periferia di cemento armato di Tor Sapienza e la Roma archeologica, dal Colosseo al Circo Massimo – non sono mancate le scene con la biga con tanto di inseguimento dei centurioni da parte della polizia.

“Benur – Un gladiatore in affitto” è la storia di Sergio, ex stuntman del cinema infortunatosi sul set di un film americano, per sbarcare il lunario si arrangia con impieghi fantasiosi, come fare il centurione al Colosseo, mentre la sorella Maria con cui divide l’appartamento, “lavora” da casa per una hot-line erotica. Due vite alla deriva, finché un giorno a cambiare le cose ci pensa Milan, immigrato clandestino bielorusso, che stravolgerà la loro esistenza…

Il film è prodotto da Flavia Parnasi per la Combo Produzioni, in collaborazione con Rai Cinema, e realizzato con il sostegno della Direzione Generale per il Cinema e della Regione Lazio – Fondo Regionale per il Cinema e l’Audiovisivo, in associazione con BNL Gruppo BNP Paribas; produzione esecutiva Mario Mazzarotto; distribuito dalla Movimento Film.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here