Home Articoli EFA: raccolta fondi per regista ucraino Oleg Sentsov

EFA: raccolta fondi per regista ucraino Oleg Sentsov

CONDIVIDI

EFA Board, Oleg SentsovMolto preoccupata per gli ultimi sviluppi della vicenda che riguarda il cineasta ucraino Oleg Sentsov, l’European Film Academy (EFA) ha indetto una raccolta fondi per coprire le spese legali e dare un’aiuto economico alla sua famiglia.

Oleg Sentsov, che è stato coinvolto nelle proteste a favore di Euro Maidan a Kiev e si è opposto all’annessione della Crimea da parte della Russia, è stato arrestato dal Federal Security Service della Federazione Russa (FSB) nella sua casa di Simferopol il 10 Maggio e portato a Mosca dove è tuttora detenuto in attesa di giudizio.

Non ci sono state informazioni ufficiali rispetto alle imputazioni nei suoi confronti per settimane almeno finché, il 30 Maggio, il Federeal Security Service ha divulgato la notizia che Sentsov, insieme ad altre 3 persone, era accusato dell’organizzazione di un gruppo terroristico e di stare preparando degli attentati.

Su iniziativa del Consiglio Direttivo dell’European Film Academy, un gruppo di illustri professionisti del cinema europeo ha firmato una lettera alle autorità russe in cui si esprimeva preoccupazione per le sorti di Sentsov e si chiedevano un trattamento imparziale nei suoi confronti e ulteriori indagini. Questa lettera è stata spedita il 10 Giugno.

Il 7 Luglio, quasi due mesi dopo il suo arresto, c’è stata una prima udienza a Mosca. Nonostante le sue dichiarazioni di non colpevolezza, un appello dei legali di Sentsov e la richiesta di rilascio su cauzione o almeno che la detenzione venisse commutata con gli aresti domiciliari, il giudice ha decretato che Oleg Sentsov resti in prigione fino all’11 Ottobre, data in cui avrà luogo il processo.

Il membro dell’EFA Sergei Loznitsa ha così riassunto il discorso di Oleg Sentsov: “egli afferma di non essere mai stato membro di alcun gruppo estremista e di non avere mai pianificato attacchi terroristici né Crimea né altrove. Nega ogni imputazione e dichiara di essere stato torturato. Teme inoltre che la sua vita sia in pericolo. Oleg Sentsov ribadisce di essere un cittatdino ucraino (e non russo) e afferma ‘non sono uno schiavo e non posso essere trasferito da un proprietario all’altro insieme alla terra’. Esprime infine il desiderio di tornare nel suo paese, l’Ucraina”.

Nel frattempo, è stato presentato un ricorso alla Corte Europea per i Diritti dell’Uomo riguardo l’arresto di Oleg Sentsov, la sua detenzione in attesa del processo e i maltrattamenti subiti, oltre alla richiesta di un provvedimento temporaneo che consenta l’accesso al fascicolo che lo riguarda.

A sostegno di Oleg Sentsov, l’European Film Academy ha aperto una raccolta fondi per coprire le spese legali e dare un sostegno economico alla sua famiglia. “Ogni donazione è ben accetta – spiega l’EFA – e anche un contributo minimo può essere d’aiuto. Grazie!”.

European Film Academy e.V.
IBAN: DE69 1005 0000 0190 3335 70
BIC/SWIFT: BELADEBEXXX
Reason for payment: Donation for Oleg Sentsov

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here