Home Articoli Al via il bando Mattador, dedicato al giovane studente scomparso Matteo Caenazzo

Al via il bando Mattador, dedicato al giovane studente scomparso Matteo Caenazzo

CONDIVIDI

36636-Mattador

Mattador è il Premio Internazionale per la Sceneggiatura dedicato a Matteo Caenazzo, il giovane triestino studente di cinema all’Università Ca’ Foscari di Venezia, scomparso prematuramente il 28 giugno 2009, mentre stava studiando con l’obiettivo di intraprendere la professione di sceneggiatore. Nato dal pensiero, dalla passione e dagli ideali di Matteo, ispirato ai suoi testi, disegni e video, il Concorso è un invito a scrivere soggetti e sceneggiature che riescano a raccontare storie coinvolgenti ed emozionanti, secondo l’idea e la poetica di Matteo, espresse con spirito libero nel suo modo di vivere e nel suo procedere artistico.

Ideato e promosso dall’Associazione Culturale Mattador, il Premio è rivolto a giovani sceneggiatori italiani e stranieri dai 16 ai 30 anni ed ha l’obiettivo di far emergere e valorizzare nuovi talenti che scelgono di avvicinarsi alla scrittura cinematografica: gli autori selezionati potranno esprimere la loro creatività e sviluppare i loro progetti lavorando a stretto contatto di tutor professionisti.

Per questo 6° Concorso Mattador propone una novità: accanto alle sezioni già esistenti se ne aggiunge una nuova, dedicata all’illustrare storie per il cinema.

Questi i Premi:

Premio Mattador alla migliore sceneggiatura per lungometraggio: 5.000 euro.

Premio Mattador al miglior soggetto: 1.500 euro. I finalisti della sezione al miglior soggetto, premiati con una Borsa di formazione, saranno accompagnati da sceneggiatori professionisti in un percorso di sviluppo dei loro soggetti. Alla fine del percorso formativo, il miglior lavoro di sviluppo riceverà il premio di 1.500 euro.

Premio Corto86 alla migliore sceneggiatura per cortometraggio che consiste nella realizzazione del cortometraggio tratto dalla sceneggiatura vincitrice. L’autore sarà accompagnato da tutor professionisti in tutte le fasi di pre-produzione, riprese e post-produzione del cortometraggio, di cui potrà firmare anche la regia.

Premio Dolly alla migliore storia raccontata per immagini. Il vincitore, premiato con una Borsa di formazione, sarà accompagnato da tutor professionisti in un percorso di sviluppo della propria storia. Alla fine del percorso formativo, in base all’impegno e al risultato del tirocinio, i tutor potranno decidere di assegnare un ulteriore premio di 1.000 euro.

Alcuni vincitori hanno inoltre la possibilità di vedere pubblicato il proprio lavoro nei volumi della collana dedicata alla scrittura per il cinema “Scrivere le immagini. Quaderni di sceneggiatura”.

Per maggiori informazioni:
www.premiomattador.it – info@premiomattador.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here