Home Articoli Clemente Russo: in libreria “Non abbiate paura di me”, con intervista di...

Clemente Russo: in libreria “Non abbiate paura di me”, con intervista di Saviano

CONDIVIDI

Clemente-Russo-Non-Abbiate-Paura-di-Me-Libro-2014Arriva in libreria il 27 Novembre “Non abbiate paura di me” (Fandango Libri) di Clemente Russo, con Boris Sollazzo.

L’uomo, il campione, “Tatanka” si racconta per la prima volta, con un’intervista di Roberto Saviano.

Per il suo preparatore atletico è Anna Magnani, per Don King, uno dei più celebri promoter del pugilato è The White Hope, per i suoi tifosi è Tatanka, il bisonte e per molti, quelli che lo amano e lo conoscono veramente è semplicemente Clemente, il nome che forse più di tutti gli somiglia. Pugile, attore, personaggio televisivo, poliziotto. Uno dei più importanti e famosi campioni dei nostri anni si racconta mentre si allena per raggiungere il sogno che ancora gli sfugge, vincere l’oro olimpico. Due volte Campione del Mondo pesi massimi a Chicago nel 2007 e ad Almaty 2013. Argento olimpico a Pechino 2008 e a Londra 2012. La vita di Clemente Russo attraverso le sue parole, dagli inizi nella piccola palestra a Marcianise per perdere peso, all’avventura olimpica con la maglia azzurra; i ritratti dei suoi allenatori e dei compagni di viaggio, i rivali e i grandi incontri che hanno fatto la storia del pugilato mondiale degli ultimi anni.

Il secondo oro di Clemente Russo nei campionati del mondo di Almaty è arrivato nell’autunno di un anno durissimo, segnato prima dall’infortunio patito in primavera, che l’ha tenuto fuori per quasi tre mesi, e poi per la paura legata alle gemelline Janet e Jane, nate di appena trenta settimane. A loro ha dedicato la medaglia, stringendo due bamboline sul podio.

“Non abbiate paura di me” è un’occasione per conoscere dall’interno il mondo del pugilato, per sudare con un atleta mentre fa i guanti prima di un incontro, per capire la differenza fra un avversario e un rivale e per esultare insieme a un campione che non è stato cambiato dal successo e dalla notorietà. “Vincere non è mai umiliare”.

“Sono Clemente Russo, da Marcianise,
 terra di camorra, di fuochi e di pugili.
 Ho due sogni: essere il portabandiera 
alle Olimpiadi di Rio nel 2016. E poi vincerle”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here