Home Articoli Rivoluzione in casa SIAE, i giovani non pagano quota associativa

Rivoluzione in casa SIAE, i giovani non pagano quota associativa

CONDIVIDI

29282_siae_paginaRoma, 30 Dicembre 2014 – Rivoluzione in casa SIAE: dal 1° Gennaio 2015 i giovani autori di età compresa tra i 18 e i 30 anni non pagheranno la quota associativa. E’ questa la grande novità della Società Italiana degli Autori e degli Editori rivolta ai nuovi e ai “vecchi” associati SIAE, compresi quei giovani iscritti non in regola coi pagamenti passati e che rientrano in questa fascia d’età.

La gratuità ad oggi era riservata solo ai minorenni, l’estensione fino al compimento del 31° anno di età segna un’ulteriore importante decisione della SIAE che con la nuova gestione, presieduta da Gino Paoli, sta promuovendo iniziative a favore dei giovani.

La novità riguarda tutte le sezioni di SIAE: Arti visive, Cinema, Letteratura, Lirica e balletto, Musica, Opere Radiotelevisive e Teatro.

“In un momento di grande crisi economica abbiamo voluto dare un aiuto concreto ai nostri associati e a tutti coloro che intendono associarsi – si legge in una nota SIAE – perché crediamo fortemente che la tutela d’autore alla quale la SIAE lavora da oltre 100 anni, sia sostenuta anche attraverso queste iniziative. Aiutare e tutelare la creatività è la nostra missione alla quale lavoriamo quotidianamente”.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here