Home Articoli Carolina Crescentini racconta Krizia nell’ultimo docu-film del ciclo “Illuminate”

Carolina Crescentini racconta Krizia nell’ultimo docu-film del ciclo “Illuminate”

CONDIVIDI

Una donna forte, decisa, eccentrica ed egocentrica: è Krizia ad essere raccontata, da un’inedita Carolina Crescentini, nell’ultimo appuntamento di “Illuminate”, ciclo di 4 docu-film prodotto da Anele in collaborazione con Rai Cinema e in onda domenica 23 settembre alle 20.30 su Rai 3.

Raccontare la vita di Krizia sul palco di un teatro, senza alcuna conoscenza del testo da interpretare, è la sfida che deve affrontare Carolina Crescentini nel docu-film diretto da Gianfranco Giagni. L’attrice sale sul palcoscenico del tutto ignara di quello che le sta per accadere, ad accoglierla solo il pubblico e un grande schermo: è questo a darle le indicazioni da seguire passo passo, come una regia invisibile che la guida alla scoperta del personaggio da raccontare.

I monologhi recitati da Carolina sono intervallati da immagini e filmati di repertorio, testimonianze e interviste proiettati sul grande schermo, attraverso i quali viene ricostruita la figura di Maria Mandelli, in arte Krizia, di stilista e di donna, la sua immagine pubblica e privata, le sue prime sfilate, l’amore viscerale per la moda e la cura per i dettagli, gli abiti in bianco e nero e i pantaloncini cortissimi che hanno suscitato tanto scalpore quanto successo.

Pian piano emerge un’immagine definita di questa donna di grande talento che – dagli esordi negli anni ’50 e ’60 alla consacrazione internazionale negli anni ’80 – si è fatta spazio in un mondo prevalentemente maschile provocando una rottura di “costume” e un’originale novità estetica nello scenario della moda di quegli anni.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here