Home Articoli Ciak, si gira! “Non odiare”, opera prima di Mauro Mancini

Ciak, si gira! “Non odiare”, opera prima di Mauro Mancini

930
0
CONDIVIDI
Nel cast Alessandro Gassmann, Sara Serraiocco e Luka Zunic

Sono iniziate a Trieste le riprese di “Non odiare”, il debutto nel lungometraggio di Mauro Mancini, prodotto da Mario Mazzarotto, con protagonisti Alessandro Gassmann e Sara Serraiocco.

Il film è una coproduzione tra Italia e Polonia: Movimento Film e Agresywna Banda, con Rai Cinema, in associazione con Notorious Pictures, che distribuirà il film in Italia.

La storia di “Non odiare” accade a Trieste, città mitteleuropea dalle profonde radici ebraiche, testimoniate dall’antica sinagoga, dove, per la prima volta, si girerà la scena di un film.

Qui, nel cuore della città, ai limiti dell’antico Borgo Teresiano, vive Simone Segre (Alessandro Gassmann), un affermato chirurgo di origine ebraica. Una situazione drammatica lo spingerà a rintracciare la famiglia di un neonazista e a conoscerne i figli Marica, la figlia maggiore (Sara Serraiocco), Marcello (Luka Zunic, al suo primo ruolo da co-protagonista). Lo spunto della storia è un caso di cronaca.

“Né buoni né cattivi, ma semplicemente esseri umani”. Così immagina i personaggi il regista Mauro Mancini. In definitiva, “personaggi ordinari in situazioni straordinarie”. E proseguendo, il regista dichiara apertamente: “Non odiare racconta quello che siamo sotto la pelle. La pelle bianca, ‘ariana’, che vorrebbero avere Marcello e i suoi amici neonazi e quella bianca, ‘non ariana’, di Simone. La pelle tatuata del padre di Marcello e quella marchiata del padre di Simone. La pelle ‘scura’ dei migranti pestati a sangue nei bangla-tour e quella diafana, limpida di Marica. È la pelle ‘sporca’ dei ‘rom’ ai semafori. Non odiare è la pelle delle nostre città. È il pretesto per riconoscere l’altro come diverso. Pretesto per odiare l’altro come diverso.  Non odiare è la nostra pelle”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here