Home Articoli Be Water annuncia l’ingresso di nuovi soci

Be Water annuncia l’ingresso di nuovi soci

Foto di Vittorio Zunino Celotto, Getty Images / Alessandro Borghi

Be Water, società di produzione e distribuzione di contenuti artistici, culturali e giornalistici, nasce nel 2021 con l’intento di creare un racconto contemporaneo e multiforme sui grandi temi ed eventi del nostro tempo e su ciò che riguarda il futuro di tutti noi. Producendo contenuti nei quali l’arte, l’informazione e la creatività si fondono in un flusso costante di progetti come podcast, film, documentari, live show e inchieste giornalistiche l’intenzione è quella di sollecitare nuove occasioni di riflessione su questioni strutturali del nostro presente come ad esempio la sostenibilità, l’inclusione, la tecnologia, lo scenario geopolitico in continua evoluzione e il mondo della finanza.

A Guido Brera, Filippo Sugar, Barbara Salabè, Mario Calabresi, Mattia Guerra e Saverio Costanzo, soci di Be Water già precedentemente annunciati, si uniscono ora Stefano Bises, Alessandro Borghi, Claudio Erba, Riccardo Haupt e Cecilia Sala.

Guido Brera, socio fondatore di maggioranza di Be Water insieme a Filippo Sugar, racconta così l’ingresso dei nuovi soci: “Sono convinto che il cambio paradigmatico della percezione di vero o falso, di bene e male, di origine e storia, di povertà e ricchezza, chieda nuove forme di racconto capaci di proporre una visione sia olistica dei contenuti, sia contemporanea dei linguaggi, della durata e della tecnologia. Con Be Water vogliamo costruire una media company moderna, in grado di catalizzare idee, temi, provenienze, ed esperienze diverse eppure affini. Per fare questo negli ultimi due mesi Be Water ha aperto le proprie porte a talenti desiderosi di investire in un sistema di connessioni ideali, partecipativo e polifonico, dando vita così a una compagine azionaria compatta ed eclettica unica nel nostro panorama: Barbara Salabè, tra i manager più capaci e completi nella costruzione di squadre e progetti pioneristici nel mondo dei media; Mario Calabresi, giornalista straordinario, nostro primo compagno di viaggio e co-fondatore di Chora, oggi CEO di Be Content, la società che raggruppa le attività Chora e Will (podcast, digital media e journalism), affiancato dal COO, Riccardo Haupt, che con il team di Will ha costruito una comunità di oltre 2 milioni di giovani tra i 18 e 35 anni; Mattia Guerra, AD della nostra società di produzione e distribuzione Be Water Film, brillante produttore cinematografico e televisivo, già creatore della linea produttiva di Lucky Red; Filippo Sugar, presidente e CEO di Sugarmusic, tra i più importanti editori musicali in Europa che ha contribuito a definire la cultura musicale italiana nel mondo spaziando da Andrea Bocelli, Ennio Morricone, Nino Rota e Paolo Conte fino a Madame e Sangiovanni; Saverio Costanzo, regista riconosciuto e acclamato dalla scena internazionale; Alessandro Borghi, attore tra i più talentuosi e amati del cinema europeo; Stefano Bises, sceneggiatore di importanti serie televisive dell’ultimo decennio; Cecilia Sala, autorevole firma del giornalismo indipendente d’inchiesta e di guerra; e infine Claudio Erba, fondatore di Docebo, tra le più grandi piattaforme di e-learning al mondo e recentemente quotata al Nasdaq”.

“Quando penso a Be Water – dichiara Barbara Salabè, Executive Chairman di Be Water – mi viene in mente una girandola, in cui ogni parte fa girare l’altra. Forse perché la nostra squadra gli somiglia: i piedi ben piantati a terra e i pensieri senza briglie. Noi di Be Water vogliamo costruire assieme ai nostri ascoltatori, spettatori e consumatori una comunità nella quale potersi riconoscere attraverso tre parole: audio, video, live. Chora e Will, quindi podcast, video e brevi formati giornalistici, creano IP contemporanei, rilevanti e immaginifici, con una loro autonomia produttiva e di pubblico. Sono loro la sorgente, la fucina, il sensore delle domande, delle aspirazioni. Il compito di Be Water Film sarà anche quello di trasformare le storie frutto delle inchieste in veri e propri prodotti di finzione, cioè sviluppare, produrre e distribuire film e serie in linea con la nostra missione narrativa, che naviga nel solco della realtà fattuale. Anche l’immenso bacino di storie e personaggi del mondo musicale di Sugar sarà di ulteriore ispirazione per le nostre produzioni. A seguire con Be Water Live porteremo sulla scena i temi e i personaggi più popolari per farli incontrare con il loro pubblico. Unire in un unico volano mercati, talenti, personaggi e pubblico, ne sono certa, permetterà a Be Water di superare gli ostacoli di un mercato oggi molto segmentato e parcellizzato con una particolare attenzione a un mondo giovanile, così affamato di risposte alle loro inquietudini”.

“Be Water è il luogo dove creare contenuti informativi, formativi e di intrattenimento, nei formati più diversi, che siano liberi e indipendenti”. Stefano Bises

“Be Water è un luogo di pensiero libero e creazione, di relazioni e di idee che prendono forma. È un luogo in cui mi sento al sicuro”. Alessandro Borghi

“La missione di Be Water è di creare storie autentiche e profonde capaci di trovare ascolto e attenzione in un mondo di rumore”. Mario Calabresi

“Be Water è la squadra con cui fare un’avventura”. Saverio Costanzo

“Be Water è un ecosistema con un incredibile impatto sociale, con il potenziale di espandersi oltre i segmenti in cui ha già avuto successo”. Claudio Erba

“Be Water è uno spazio libero dove il talento può esprimere la creatività attraverso tutti i media. Vogliamo parlare alle persone utilizzando un linguaggio innovativo, creando un tratto distintivo nell’industria dell’audiovisivo”. Mattia Guerra

“In un panorama mediatico sempre più conservatore e statico, Be Water rappresenta una sfida allo status quo che mira a cambiare le regole del gioco del settore dei media in Italia”. Riccardo Haupt

“Be Water sono i ragazzi e le ragazze, ancora troppo poche, con cui fare un viaggio”. Cecilia Sala

“Be Water è un luogo libero e indipendente dove far nascere idee, proteggerle mentre crescono e poi liberarle in forme nuove e diverse per farle viaggiare in Italia e nel mondo”. Filippo Sugar

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here