Home Eventi 21° Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina

21° Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina

CONDIVIDI

La 21a edizione del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina (FCAAAL) si terrà a Milano dal 21 al 27 marzo 2011: un appuntamento ormai storico per gli appassionati del cinema del sud del mondo, l’unico festival in Italia interamente dedicato alla conoscenza della cinematografia, delle realtà e delle culture dei paesi dell’Africa, dell’Asia e dell’America Latina.

Eni è partner principale del festival.

Apertura lunedì 21 marzo con la presentazione del Festival e l’anteprima italiana di “A Woman, a Gun and a Noodle Shop” (Cina, 95’), commedia nera diretta da Zhang Yimou (il grande regista cinese di “Lanterne Rosse”). Il film sarà distribuito in Italia dalla BIM.

Il programma del 21° Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina prevede le ormai consuete due sezioni “competitive” – Concorsi Finestre sul Mondo – aperte ai lungometraggi di fiction e ai documentari di Africa, Asia e America Latina e due concorsiriservati esclusivamente all’Africa: Concorso per il Miglior Film AfricanoConcorso per i Migliori Cortometraggi di Fiction e Documentari.

Arricchisce l’offerta di quest’anno la sezione tematica E Tutti ridono…le più divertenti commedie da Africa, Asia e America Latina selezionate con la collaborazione di Gino e Michele di Zelig. Le proiezioni dei film saranno presentate dai comici di Zelig.

Continua inoltre la collaborazione iniziata lo scorso anno con il Rotterdam International Film Festival con la sezione speciale Raiding Africa. Ispiratosi alla crescente influenza della Cina nei paesi africani, il festival di Rotterdam ha chiesto a sette giovani talenti del cinema africano di andare alla scoperta della Cina e realizzare ciascuno un film in collaborazione con la Li Xianting Film School di Pechino. Raiding Africa si pone l’obiettivo di continuare a stimolare lo scambio tra culture, sostenere la carriera professionale dei registi africani inseriti nel 2010 in Forget Africa e creare per loro la possibilità di lavorare in un contesto internazionale con realtà produttive asiatiche indipendenti. Il Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina di Milano presenterà i sette film del progetto  in anteprima italiana.

Per riflettere insieme sui recenti avvenimenti che stanno radicalmente cambiando l’assetto politico di molti paesi del sud del mediterraneo e per capire le ragioni e gli obiettivi di queste “rivoluzioni del 21° secolo” viene proposto l’evento speciale Mondo arabo: segnali da una rivoluzione contagiosa.

Il festival renderà omaggio all’artista sudafricano William Kentridge e ricorderà due registi recentemente scomparsi, Moustapha DaoOmar Amiralay, con la proiezione di alcuni loro film.

Il fuoriconcorso del Festival presterà come sempre un’attenzione particolare ai registi italiani con la sezione “Extr’A” presentando opere rivolte ai tre continenti protagonisti del Festival e che trattano problematiche relative all’immigrazione in Italia.

Abbracciando lo slogan “Il Razzismo è una brutta storia”, il Festival partecipa anche quest’anno alla campagna lanciata da laFeltrinelli (casa editrice e librerie) su un tema sempre più attuale e urgente, l’antirazzismo. La collaborazione ha dato vita al Premio “Il Razzismo è una brutta storia”, che sarà consegnato al miglior film che affronta il tema del razzismo.

Sin dai primi anni del festival il COE ha promosso una serie di Rassegne “Dopofestival” con l’intento di stimolare e incentivare la diffusione di film di cinematografie emergenti. Anche per questa edizione un pacchetto di film del Festival circuiterà su tutto il territorio italiano toccando varie città.

Per info: www.festivalcinemaafricano.org

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here