Home Eventi Torino GLBT Film Festival 2011: il cammino di un giovane regista Queer

Torino GLBT Film Festival 2011: il cammino di un giovane regista Queer

276
1
CONDIVIDI

In giuria lo scorso anno nella sezione Concorso Cortometraggi, Roberto Cuzzillo torna al Torino GLBT Film Festival (28 aprile – 4 maggio 2011) in veste di regista con l’anteprima del suo nuovo lavoro “Camminando verso”, uno dei due lungometraggi italiani inseriti in cartellone al Festival 2011 insieme alla coproduzione italo-argentina “La llamada – Il richiamo di Stefano Pasetto”, entrambi nella sezione Binari Lungometraggi.

Quella che il giovane regista torinese (classe 1983) racconta è una nuova storia di sentimenti femminili, sull’onda del successo del suo esordio cinematografico “Senza fine” (2008). Protagoniste due donne, Emina e Antonia. Lo sguardo di Emina rivela un’ombra che copre un segreto del suo passato. Un’ombra che le conferisce un alone di ambiguità dalla quale Antonia viene irrimediabilmente attratta. Antonia ed Emina vorrebbero amarsi fino in fondo, ma caso e destino portano quest’ultima a scontrarsi con un misterioso uomo bosniaco che la costringerà a fare i conti con ciò che le sembra impossibile lasciarsi alle spalle.

“Il progetto – racconta il regista – nasce dopo aver visitato diverse volte la Bosnia ed essere entrato in contatto con la storia di quel Paese, profondamente colpito dal conflitto bellico. Attraverso l’amore tra le due protagoniste e il passato di una di loro, ho cercato di ricordare cosa è successo nell’Ex Jugoslavia, raccontando ciò che la guerra ha lasciato in eredità alle vittime e agli stessi carnefici… entrambi figli della guerra”.

“Camminando verso” è una coproduzione di Roberto Cuzzillo (Enzimistudio) e di Fabrizio Sapino (Sap 11).

Per info: www.tglff.com


 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here