Home Eventi Taormina Film Fest 2011: trionfa “Sur La Planche”

Taormina Film Fest 2011: trionfa “Sur La Planche”

CONDIVIDI

Si è chiusa, sabato 18 giugno, la 57esima edizione del Taormina Film Fest, che dall’11 giugno ha visto sfilare star internazionali come Monica Bellucci, Oliver Stone, Jack Black, Matthew Modine, ma anche Valentina Lodovini, Maya Sansa, Patrice Leconte. Anteprime mondiali, europee e grande cinema al Teatro Antico di Taormina hanno animato le giornate di cinema e incontri del festival diretto da Deborah Young.

Il film “Sur La Planche” ha trionfato a Taormina 2011. La pellicola di Leila Kilani ha vinto il Golden Tauro per il miglior film, la miglior regia e la miglior interpretazione dell’intero cast femminile composto dalle attrici Soufia Issami, Mouna Bahmad, Nouzha Akel, Sara Betioui.

Il Premio Speciale della Giuria è andato al film d’animazione “Le chat du rabbin” di Joann Sfar.

Tutti i vincitori

CONCORSO MEDITERRANEA

La giuria internazionale composta da: Patrice Leconte (presidente), Maya Sansa e Youssra ha deliberato:

GOLDEN TAURO PER IL MIGLIOR FILM – Sur La Planche di Leila Kilani

PREMIO MIGLIOR REGIA – Sur La Planche di Leila Kilani

PREMIO MIGLIOR INTERPRETAZIONE – L’intero cast femminile di Sur La Planche

Motivazione: Un film che è stato un vero “coup de coeur” per la giuria, un film stravolgente per la sua forza, che colpisce per la freschezza della regia e per l’interpretazione commovente e convincente delle attrici Soufia Issami, Mouna Bahmad, Nouzha Akel, Sara Betioui.

PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA – Le chat du rabbin di Joann Sfar

Motivazione: Per l’ironia e l’originalità con la quale questa favola tratta l’argomento complesso del rapporto tra le religioni, in questo caso particolare l’islam e l’ebraismo, la giuria assegna il premio speciale della giuria a “Le chat du  Rabin”.

 

CONCORSO OLTRE IL MEDITERRANEO

PREMIO DEL PUBBLICO PER IL MIGLIOR FILM DEL CONCORSO “OLTRE IL MEDITERRANEO” – Black Butterflies di Paula van der Oest

Motivazione: Perché compone un mosaico di emozioni complesse e coinvolgenti attraverso l’inquietudine della protagonista. La poesia come veicolo di un manifesto socio-politico.

PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA POPOLARE DEL CONCORSO “OLTRE IL  MEDITERRANEO” – Alzheimer di Ahmad Reza Motamedi

Motivazione: Perché presenta la nuova donna iraniana che rifiuta di sottomettersi alla volontà degli uomini della sua famiglia, alle regole della società iraniana che vuole ancora una donna non padrona della propria vita e delle proprie scelte.

 

CONCORSO CORTI SICILIANI

N.I.C.E. AWARD PER IL MIGLIOR CORTO SICILIANO – Vodka Tonic di Ivano Fachin

Motivazione: Perché mescola gli ingredienti con le percentuali indicate per gestire emozioni, vita e dipendenze.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here