Home Eventi Giffoni 2011: Gubitosi, anno da record e nella prossima edizione la felicità

Giffoni 2011: Gubitosi, anno da record e nella prossima edizione la felicità

CONDIVIDI

Si è conclusa la 41esima edizione del Giffoni Film Festival (12 – 21 luglio 2011) con un bilancio trionfale. Un Festival in continuo fermento che già pensa al tema del 2012: la felicità.

“Un Festival – spiega soddisfatto il direttore Claudio Gubitosi – iniziato e chiuso con due anteprime straordinarie, quella del secondo capitolo di Harry Potter e i doni della Morte, record di incassi in tutto il mondo, e la versione sing-a-long di ‘Grease’. Noi vogliamo che le nostre anteprime abbiano successo, grazie ai media e ai passaparola”.

Nella sala Truffaut dove il 15 settembre scorso il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, aveva festeggiato i 40 anni del GFF, “un momento storico per noi – sottolinea Gubitosi – è stato un giro di boa. Per questa edizione abbiamo avuto paura fino all’ultimo di non farcela. Adesso urge spingere la Regione Campania perché liberi 20 milioni di euro per costruire Giffoni Multimedia Valley. Fino al 2015 possiamo andare avanti, oltre non sappiamo”.

I numeri del Festival fanno impressione: 3.300 giurati di 51 nazioni, 140.000 presenze in 11 giorni, 300 giornalisti accreditati, 8.000 articoli dai siti web usciti in tutto il mondo, +63% rispetto allo scorso anno, che pure era il quarantennale del Festival, e +263% per gli articoli in lingua inglese, presenze fortissime e costanti su Twitter e Facebook, 100.000 visitatori al giorno per il sito GFF, 50% in più dello scorso anno, boom di ascolti televisivi per gli spazi dedicati al Festival.

E poi novità come lo spazio dance con tutti bambini e genitori a ballare nel nuovo parco Hollywood, una grande danza delle famiglie avvenuta tutte le sere, la nuova Sala Alberto Sordi, tutti gli ospiti annunciati confermati, le masterclass e l’impegno per il sociale grazie ad AURA, si è parlato di disinquinamento del fiume Sarno, di celiachia, di Amnesty International, di Telefono Azzurro, di sicurezza stradale, di Action Aid, di ecologia e ambiente con Capone & Bungtbangt e Legambiente, sicurezza dei bambini nei luoghi dove vivono, c’è stato un collegamento con i militari di stanza a Herat.

E poi i film, “ne abbiamo visti 2.200 per arrivare a quelli selezionati – dice Gubitosi – Per noi un film è valido quando esce dallo schermo e arriva ai ragazzi. Non abbiamo la bacchetta magica di Harry Potter, il nostro segreto è dirvi sempre la verità e non smettere di volervi bene”.

Gubitosi chiama sul palco i suoi collaboratori, Manlio Castagna, Antonia Grimaldi, Luca Apolito, Gianvincenzo Nastasi che parlano dei contenuti dei film presentati e di quelli premiati: “I ragazzi delle giurie hanno favorito i film di qualità, questa non è una generazione vuota o stanca o priva di voce, qui hanno dimostrato che la voce i ragazzi ce l’hanno e vogliono parlare”, dice Castagna. Entusiasta l’intervento del presidente della Provincia di Salerno Edmondo Cirielli che ha commentato: “il Festival è un vanto per il territorio, un’eccellenza di cui andiamo fieri”.

Giffoni già pensa a domani: a fine ottobre ci sarà la crociera Giffoni Cruise, in collaborazione con Msc, a marzo prossimo il GFF arriverà persino in Brasile. E poi il 2012 con un’edizione che durerà 12 giorni e sarà dedicata al tema più bello del mondo: la felicità.

I film vincitori della 41esima edizione del Giffoni Film Festival

Per maggiori informazioni: www.giffonifilmfestival.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here