Home Eventi MoliseCinema 2011: vincono Iran e Israele, premi anche per l’Italia

MoliseCinema 2011: vincono Iran e Israele, premi anche per l’Italia

CONDIVIDI

Casacalenda 7 agosto 2011 – Con la premiazione dei concorsi termina la nona edizione di MoliseCinema. Durante la cerimonia che si è svolta nell’Arena di Casacalenda, sono stati proclamati i vincitori delle tre sezioni: Paesi in corto, Percorsi e Frontiere.

Per la sezione dei corti internazionali “Paesi in corto – Premio Carlo Montuori”, la giuria composta da Alberto Castagna, Matteo Di Castro, Maurizio Di Rienzo ha aggiudicato i seguenti premi: miglior cortometraggio a The wind is blowing on my street/Dar Kouche baad Miayadm di Saba Riazi (Iran/Usa), premio speciale a The trip/Ha Tiyu di Oded Graziani (Israele) e una menzione è stata assegnata anche a Suiker/Sugar di Jeroen Annokkeé (Olanda).

Per la sezione dei cortometraggi nazionali “Percorsi: concorso corti italiani”, la giuria composta da Christian Carmosino, Maria Di Biase, Corrado Nuzzo, Elisabetta Pandimiglio ha assegnato il primo premio a Salvatore di Bruno e Fabrizio Urso e due menzioni speciali a Linea Nigra di Anna Gigante e a Omero bello di nonna di Marco Chiarini.

Ci sono poi i vincitori della sezione “Frontiere – Premio Giuseppe Folchi”, il concorso riservato ai documentari. La giuria composta da Mariangela Barbanente, Christian Carmosino, Gianfranco Pannone aggiudica il premio come miglior film documentario, ex aequo a Folder di Cosimo Terlizzi e a Il Valzer dello Zecchino di Vito Palmieri.

Si chiude così la nona edizione di MoliseCinema, l’ormai tradizionale appuntamento con il grande cinema, nei piccoli paesi. Quest’anno, il festival ha rafforzato il carattere internazionale della sua selezione, come dimostrano gli oltre mille cortometraggi giunti a Casacalenda da ben 67 paesi.

“MoliseCinema 2011 si è ormai consolidato come un appuntamento importante nel panorama dei festival italia – dice Federico Pommier Vincelli, direttore artistico – coniugando qualità e cinema popolare. Nonostante i tagli alla cultura e il clima di crisi, il nostro festival cresce e riesce a coinvolgere ogni anno un pubblico sempre più ampio”.

Alle proiezioni in programma si sono aggiunti eventi, incontri e ospiti che hanno animato il festival: Peppe Servillo, Aureliano Amadei, Giacomo Ciarrapico, Giuseppe Gagliardi, Lino Guanciale, Gianfranco Pannone, Giovanni Piperno, Antonio Pascale e Franco Arminio. Tra gli eventi il Concerto di Ferruccio Spinetti e Petra Magoni in “Musica nuda”. Inoltre la presenza di Roy Paci che si è esibito in un film concerto e della cantautrice Nathalie.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here