Home Eventi Chiara Caselli al Valle Occupato

Chiara Caselli al Valle Occupato

CONDIVIDI

Chiara Caselli porta in scena al Teatro Valle Occupato di Roma “Molly Bloom”, tratto da “Ulisse” di J. Joyce. Lo spettacolo è un work in progress e la rappresentazione del 31 gennaio è il punto di arrivo della lettura scenica.

Note di regia
Ricordo il mio primo incontro con Molly. Era Piera Degli Esposti. E ricordo mia madre, preoccupata che io capissi. Capivo, eccome. Era bellissimo, e semplice, e naturale. E forse devo anche a quella Molly l’essere diventata attrice.

Oggi, quando ho ripreso il testo per affrontarlo/incontrarlo da sola, semplice non mi è parso più. E’ stato difficile entrare nella matassa di un pensiero altrui. Ancor più difficile farla mia. Ma è alla stessa impressione di “naturale” provata al mio incontro con Molly che miro. Naturale nel senso biologico del termine.

Se stai in silenzio un minuto, anche un minuto soltanto e osservi il tuo pensiero, vedrai come tutto sta insieme, il ricordo carnale dell’amore fatto la notte prima, le tette che il tuo amante ha succhiato, il latte che manca nel frigorifero che, ah, bisogna sbrinarlo, che altrimenti si rompe, e i soldi, adesso non ci sono, quello mi deve ancora pagare… Passato, presente futuro, tutto insieme per associazioni di immagini e sensazioni, senza quel legame logico che si struttura con ordine solo quando quel pensiero lo devi spiegare, ad altri o a te stesso.

Così è il monologo di Joyce nella mia intenzione, quanto di più vicino alla rappresentazione del funzionamento del nostro pensiero, è un tuffo vertiginoso, nella mente, nel cuore e nella carne di Molly, che porta dentro di sé l’Umanità tutta, miseria e nobiltà, e sogni.

Lo spettacolo è un work in progress, e la rappresentazione del 31 gennaio è il punto di arrivo della lettura scenica.

Il lavoro a contatto fisico con il testo sul leggio, per trovare la voce di Molly, il ritmo del suo respiro, come se quei pensieri, quelle immagini sorgessero anche dentro di me, lì, in quel momento, si è portato a compimento e ora la mia Molly è pronta a lasciare il leggio.

Lo spettacolo che porto al Valle contiene già gli elementi del suo prossimo sviluppo.

Chiara Caselli

Per maggiori informazioni: www.teatrovalleoccupato.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here