Home Eventi Al via Future Film Festival 2012, tra “Pirati!”, “Lorax” e “Chronicle”

Al via Future Film Festival 2012, tra “Pirati!”, “Lorax” e “Chronicle”

CONDIVIDI

Sarà Peter Lord con il suo “Pirati! Briganti da strapazzo” ad aprire, il 28 marzo, la serie di incontri e anteprime del 14mo Future Film Festival, la rassegna internazionale di cinema, animazione e nuove tecnologie in programma a Bologna, dal 27 marzo al 1 aprile. L’edizione di quest’anno è dedicata a Lucio Dalla, “alla luce dell’attenzione che ci ha sempre riservato – hanno spiegato i direttori Oscar Cosulich e Giulietta Fara – sia come ospite che come semplice spettatore appassionato”. “Pirati! Briganti da strapazzo” è la nuova pellicola in 3D della casa di produzione Aardman (creatrice di “Wallace & Gromit”, “Giù per il tubo”, “Galline in fuga”), che arriverà in Italia il 4 aprile con Warner Bros. Nella versione italiana, il barbuto Capitano dei Pirati e la regina diabolica avranno le voci di Christian De Sica e Luciana Litizzetto.

Tra gli altri film più attesi, distribuiti fra Concorso, Fuori Concorso e Follie Notturne, spiccano nel cartellone “Lorax – Il guardiano della foresta” di Chris Renaud (Universal lo distribuisce in Italia dal 1 giugno), con Danny De Vito che ha doppiato anche la versione italiana; “Chronicle” di Josh Trank (in Italia dal 12 maggio con Twentieth Century Fox); il candidato all’Oscar per l’animazione “Chico & Rita” di Fernando Trueba; “Un monstre à Paris” di Eric Bergeron, kolossal 3D prodotto da Luc Besson; “Arrugas – Wrinkles” di Ignacio Ferreras, vincitore di due Premi Goya 2012; “The Dark Side of the Sun” di Carlo Shalom Hintermann, unica produzione italiana; “From up on Poppy Hill” di Goro Miyazaki (distribuito da Lucky Red) e “Attack the Block” di Joe Cornish (distribuito da Filmauro). Per gli appassionati non mancheranno i film di animazione giapponese, molti dei quali ancora inediti in Italia.

In onore al tema del Festival “La fine del mondo”, il montatore Cristiano Travaglioli (“Il Divo”, “This must be the place”, “Fascisti su Marte”) ha confezionato per la serata di apertura uno speciale montaggio di immagini tratte da film catastrofici e accompagnato dalle musiche dal vivo di Bill Laswell. “E’ un montaggio che ha trasformato spezzoni tratti da circa 60 film in un’opera nuova – ha detto il montatore di Paolo Sorrentino – realizzarlo è stata un’esperienza nuova e interessante per me”.

Nei sei giorni festivalieri ci saranno anche convegni sul 3D e le sue infinite possibilità di evoluzione con ospite speciale Pixar Animation; il workshop sul cinema Green a impatto zero e a chilometri zero; laboratori su come si creano i cartoni animati, e il convegno “In balia delle onde (radio): la catastrofe mediatizzata – Vecchi e nuovi media a cent’anni dal Titanic”, su come i media hanno spettacolarizzato le catastrofi nell’ultimo secolo. Tanti gli appuntamenti del Future Film Festival Off, con manifestazioni di vario tipo sparse per Bologna, e il Future Film Kids, con una serie di laboratori per bambini dai 6 ai 12 anni.

Il programma completo è sul sito www.futurefilmfestival.org.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here