Home Eventi Trasloca il Kino, apre Claudio Santamaria

Trasloca il Kino, apre Claudio Santamaria

CONDIVIDI

Dal 15 giugno al 15 agosto 2012 il Kino sarà a Parco San Sebastiano, vicino alle terme di Caracalla, all’interno della rassegna Roma Vintage Village. Due mesi di anteprime, incontri, esordi italiani e film stranieri indebiti o poco visti. E poi il RistoKino ristorante e il bar ogni sera fino alle 2 del mattino.

La programmazione – disponibile su www.ilkino.it – sarà strutturata seguendo la stessa ispirazione del Kino invernale. Si apre quindi con KinoEsordi: uno sguardo sulle opere prime del nuovo cinema italiano, aperto dal regista Roan Johnson che presenterà con Claudio Santamaria e Paolo Cioni il suo “I primi della lista” (15 giugno), in uscita in DVD con CG Home Video/Luce Cinecittà.

In programma il pluripremiato “Io sono Li” di Andrea Segre (26 e 30 giugno) e “Napoli 24” (21 giugno), film collettivo composto da 24 corti che raccontano la città di Napoli attraverso lo sguardo di 24 registi, tra cui Paolo Sorrentino.

Il cinema internazionale alternerà anteprime e film poco distribuiti, che il Kino propone di riscoprire: “The Future” di Miranda July (per cui il Kino ha la distribuzione esclusiva per l’Italia, il 16, 17, 27, 29 giugno), “13 Tzameti” di Gela Babluani, vincitore nel 2006 del Gran Premio della Giuria al Sundance (22 e 24 giugno), il film-documentario di Banksy “Exit through the gift shop” (18 e 28 giugno), “Tomboy” di Céline Sciamma (23 giugno), “About Elly” di Asghar Farhadi (24 e 30 giugno), il primo film del regista di “Una separazione”, vincitore nel 2009 dell’Orso d’Argento a Berlino.

Completano il quadro il mockumentary “Il Mundial Dimenticato” di Lorenzo Garzella e Filippo Macelloni (17 e 19 giugno) e, proiettato in contemporanea in tutta Italia grazie ad Amnesty International e OSF per la giornata mondiale del rifugiato, il 20 giugno “Mare Chiuso” di Andrea Segre e Stefano Liberti, che racconta il dramma dei respingimenti nel canale di Sicilia.

Il 25 giugno un evento speciale: concerto dal vivo durante la proiezione del visionario “Metropolis” di Fritz Lang con i musicisti jazz Leonardo Cesari alla batteria ed elettronica e Daniele Pozzovio.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here