Home Eventi Oscar 2013: vincono “Argo” e “Vita di Pi”. Terzo Oscar da protagonista...

Oscar 2013: vincono “Argo” e “Vita di Pi”. Terzo Oscar da protagonista a Daniel Day-Lewis

CONDIVIDI

4 premi per “Vita di Pi”, 3 per “Argo” e “Les Misérables”, 2 per “Django Unchained”, “Lincoln” e “Skyfall”, 1 per “Zero Dark Thirty”, “Amour” ed “Anna Karenina”. Tutti i vincitori.

Sono “Argo” di Ben Affleck e “Vita di Pi” di Ang Lee i vincitori dell’85esima edizione degli Oscar.  Il primo si è aggiudicato tre statuette, tra cui quelle per il miglior film, la miglior sceneggiatura non originale ed il miglior montaggio, mentre al regista taiwanese è andato il suo secondo Oscar alla regia, oltre a quelli per la miglior fotografia, migliori effetti speciali e miglior colonna sonora valsi al film. Fra i tre grandi vincitori spicca Daniel Day-Lewis, che con la sua interpretazione di Lincoln colleziona la sua terza statuetta diventando il primo attore ad aver vinto 3 Oscar come miglior protagonista.

Delusione comunque per Steven Spielberg, che con “Lincoln” ha conquistato solo 2 delle 12 candidature (attore protagonista e scenografie), e “Silver Linings Playbook” (in Italia “Il lato positivo”) con una sola statuetta su 8 nomination: quella per la miglior attrice protagonista alla 22enne Jennifer Lawrence. Proprio quest’ultima, tanto emozionata da inciampare nel suo sontuoso vestito bianco, è stata l’unica grande sorpresa nei premi, dato che la super favorita era l’86enne Emmanuelle Riva (“Amour”), di cui si festeggiava anche il compleanno e a cui la Lawrence ha fatto gli auguri dal palco del Dolby Theatre.

Per quanto riguarda i premi agli attori non protagonisti, Christoph Waltz (“Django Unchained”) ha vinto per la seconda volta in tre anni l’Oscar nella categoria (il precedente per “Bastardi senza Gloria” sempre di Tarantino). Mentre quello per la miglior attrice non protagonista è andato ad Anne Hathaway per la sua performance di soli 18 minuti in “Les Misérables”. L’attrice ha dedicato la vittoria, tra gi altri, al collega Hugh Jackman e al marito.

Secondo Oscar per Quentin Tarantino che con “Django Unchained” ha vinto quello per la miglior sceneggiatura originale. Il regista ha appassionatamente ringraziato in particolar modo i protagonisti del suo film cui affida “i personaggi che rimarranno nella memoria più del film stesso”.

Tra gli altri Oscar quello ad “Amour” di Michael Haneke come miglior film straniero, e quello a “Ribelle – The Brave” come miglior film d’animazione (ingiustamente strappato al “Frankenweenie” di Tim Burton).

Oltre al riconoscimento per la miglior attrice non protagonista, il musical “Les Misérables” ha ottenuto anche quelli al miglior trucco e al miglior sonoro. Un pari merito per “Zero Dark Thirty” e “Skyfall”, che si sono entrambi aggiudicati il premio per il miglior montaggio sonoro. All’ultimo capitolo di 007 è andato anche quello per l’omonima canzone originale di Adele.

Per il resto l’85esima edizione si è svolta da copione, senza grosse sorprese né particolari guizzi, anche a causa di una non brillante conduzione, e dal ritmo sofferente. A presentare la cerimonia è stato l’attore, regista e produttore Seth MacFarlane, creatore dei “Griffin” e “Ted”.
Il primo momento entusiasmante della serata è stata l’esibizione ballerina di Channing Tatum e Charlize Theron sulle note di “The way you look tonight”, seguita da quella cantata da Joseph Gordon-Levitt e Daniel Radcliffe assieme al presentatore. Tra gli altri momenti di spettacolo anche l’omaggio a 007 (in occasione dei 50 anni della saga) con le performance vocali di Shirley Bassey che ha cantato “Goldfinger” e Adele con “Skyfall” e una celebrazione del musical con Catherine Zeta-Jones, interprete di “Chicago”, Jennifer Hudson di “Dreamgirls” e il cast al completo di “Les Misérables”.
Ad annunciare il premio per il miglior film sono  stati Jack Nicholson e, a sorpresa, Michelle Obama (in collegamento dalla Casa Bianca). Visibilmente emozionato Ben Affleck (al suo secondo Oscar dopo quello alla sceneggiatura originale per “Will Hunting – Genio Ribelle”) che, dopo i ringraziamenti di rito, ha concluso con un messaggio di speranza: “non importa quanto possano buttarti giù nella vita, sono cose che succedono, quello che conta è rialzarsi!”.

Tra le donne più eleganti ed apprezzate per le loro mise, Amy Adams (in abito Oscar de la Renta), Jessica Chastain e Naomi Watts (entrambe in Armani), Kerry Washington (Miu Miu), Anne Hathaway (Prada), Amanda Seyfried (Alexander McQueen), Jennifer Lawrence e Charlize Theron (entrambe in abiti Dior).
Vedi la photogallery: http://oscar.go.com/red-carpet/photos/85th/red-carpet/red-carpet-2013

TUTTI  gli  OSCAR  2013

Miglior film
Argo di Ben Affleck

Attore protagonista
Daniel Day-Lewis per Lincoln

Attrice protagonista
Jennifer Lawrence per Il lato positivo

Attore non protagonista
Christoph Waltz per Django Unchained

Attrice non protagonista
Anne Hathaway per Les Misérables

Regia
Vita di Pi di Ang Lee

Film straniero
Amour di Michael Haneke

Sceneggiatura originale
Quentin Tarantino per Django Unchained

Sceneggiatura non originale
Chris Terrio per Argo

Lungometraggio animato
Ribelle – The Brave

Scenografia
Lincoln

Fotografia
Vita di Pi

Sonoro
Les Misérables

Montaggio sonoro
ex aequo Skyfall e Zero Dark Thirty

Colonna sonora
Mychael Danna per Vita di Pi

Canzone
Skyfall di Adele Adkins e Paul Epworth per Skyfall

Costumi
Anna Karenina

Effetti speciali
Vita di Pi

Montaggio
Argo

Trucco
Les Misérables

Documentario
Searching for Sugar Man

Cortometraggio
Curfew

Cortometraggio documentario
Inocente

Cortometraggio animato
Paperman

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here