Home Eventi La sfida di una donna alla ‘ndrangheta nel programma di Guerre &...

La sfida di una donna alla ‘ndrangheta nel programma di Guerre & Pace 2013

CONDIVIDI

Quinta giornata domani – venerdì 19 luglio – dell’undicesima edizione del Guerre & Pace Filmfest di Nettuno (Roma), diretta da Stefania Bianchi, che fino al 21 luglio a ingresso gratuito fino a esaurimento posti, presso il complesso di Forte Sangallo, presenta una vetrina unica per il cinema di genere bellico.

La giornata di domani si apre alle ore 18.30 con il documentario, in collaborazione con Istituto Luce – Cinecittà, “La donna che cercò di uccidere il Duce” di Gabriella Romano, la storia di Violet Gibson, che nell’aprile del 1926 attentò alla vita di Mussolini, sparando un colpo di pistola che lo ferì al naso. Il tentato omicidio diede il via ad una delle più lunghe inchieste del regime fascista, che tuttavia non riuscì a far luce sui molti misteri che avvolgevano la vicenda.

Oltre al cinema, anche la sezione dedicata alla letteratura sarà declinata al femminile, la storia vera di Lea Garofalo, la donna che sfidò la ‘ndrangheta, protagonista del libro “Il coraggio di dire no” (Falco Editore) che sarà presentato dall’autore, Paolo De Chiara. A seguire, per la sezione Le guerre delle donne, proiezione di “La bicicletta verde” di Haifaa Al-Mansour: Arabia Saudita, in una scuola rigorosamente solo femminile, Wadjda lotta per non soffocare i propri desideri di libertà. Ogni giorno Wadjda passa davanti a un negozio di giocattoli e si ferma a guardare la bella bicicletta verde in vetrina…

Per maggiori informazioni: www.guerreepacefilmfest.it

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here