Home Eventi Visioni Fuori Raccordo con Vicari, Quatriglio e Pisanelli

Visioni Fuori Raccordo con Vicari, Quatriglio e Pisanelli

CONDIVIDI

Si aprirà giovedì 3 ottobre 2013 al Nuovo Cinema Aquila di Roma il Visioni Fuori Raccordo Film Festival, il festival cinematografico – giunto quest’anno alla sua sesta edizione – che si propone di ricercare, valorizzare e promuovere opere documentaristiche capaci di favorire una riflessione sulle periferie del Paese, sulle sue aree marginali e sulle sue realtà “invisibili”.

“Il mondo delle periferie urbane – dichiara Paolo Masini, Assessore allo Sviluppo delle Periferie, delle Infrastrutture e della Manutenzione Urbana di Roma Capitale – presenta aspetti critici. Al contempo riserva patrimoni umani, culturali e sociali enormi, spesso sconosciuti: Sono una opportunità di crescita senza precedenti che stiamo cercando di valorizzare. Proprio per questo abbiamo voluto contribuire alla realizzazione del festival che mette in risalto con intelligenza tutte queste potenzialità: è la base della Roma che insieme stiamo costruendo”.

Ad aprire questa sesta edizione il regista e direttore artistico della Scuola di Cinema “Gian Maria Volonté”, Daniele Vicari che presenterà, nell’ambito della rassegna “A scuola di documentario. Periferie tra cinema e didattica”, il documentario collettivo “Sotto l’argine” realizzato con la supervisione di Daniele Gaglianone che racconta sette storie di lotta e di sopravvivenza quotidiana nel quartiere Magliana a Roma.
Sempre nell’ambito della rassegna dedicata al cinema e alle scuole saranno inoltre proiettati: una selezione di video partecipativi realizzati dalla casa di produzione ZaLab che con l’occasione presenterà il nuovo progetto “La prima scuola” (nato dall’ultimo film di Andrea Segre) e il documentario “Centocelle Stories” di Simone Amendola e Floriana Pinto, realizzato con gli studenti dell’ISIS Ambrosoli nel progetto “Corto a Scuola”.

Ospite d’eccezione venerdì 4 ottobre la regista Costanza Quatriglio che presenterà, insieme alla giornalista Laura Delli Colli, il suo ultimo lavoro, già presentato con successo all’ultima edizione del Festival di Venezia, “Con il fiato sospeso” un’intensa e dura riflessione sul sistema universitario italiano a partire dalla storia shock dei giovani ricercatori contaminati nei laboratori chimici di Catania.

Sabato 5 ottobre alle 19.30 è in programma il Focus dal titolo “I viaggi della mente” dedicato al documentarista Paolo Pisanelli che presenterà i suoi lavori girati all’interno del Centro Diurno di Via Montesanto (Roma) e l’innovativo progetto “Radio UéB – La radio in pillole” che si pone come “luogo di incontro e socializzazione per tutti quelli che hanno perso un treno con la realtà”.

Tredici in tutto i documentari selezionati che parteciperanno al concorso: “SMS – Save my soul” di Piergiorgio Curzi; “Pezzi” di Luca Ferrari; “Slot – Le intermittenti luci di Franco” di Dario Albertini; “Nadea e Sveta” di Maura Delpero; “Sorella Greta e famiglia” di Jacopo Tomassini e Elisa Amoruso; “Dell’arte della guerra” di Luca Bellino e Silvia Luzi; “Materia Oscura” di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti, “Zavorra” di Vincenzo Mineo; “Milleunanotte” di Marco Santarelli; “Lisola” di Matteo Parisini; “Fatti Corsari” di Stefano Petti e Alberto Testone.
Infine, saranno presentati in anteprima il film di Giovanni Aloi “Pan Play Decadence” (giovedì 3 ottobre alle ore 22.30), che racconta le struggenti vite di persone accomunate dalla passione per la “trasgressione sessuale”, e la nuova versione del documentario di Giovanni Piperno e Agostino Ferrente “Le cose belle” (domenica 6 ottobre alle 21.15), un ritratto della periferia di Napoli vista attraverso gli occhi di quattro adolescenti con le loro speranze e i loro desideri per il futuro.
La Giuria, composta dalla regista e produttrice Antonietta De Lillo, dal giornalista e autore della trasmissione Rai Doc3 Lorenzo Hendel, e dalla giornalista de Il Manifesto Cristina Piccino, assegnerà un premio alla Migliore Opera.

Il Festival, diretto da Luca Ricciardi con il coordinamento artistico di Giacomo Ravesi, è realizzato grazie al contributo dell’Assessorato allo Sviluppo delle Periferie, delle Infrastrutture e della Manutenzione Urbana di Roma Capitale, al sostegno della Regione Lazio e dell’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico ed è organizzato e prodotto dall’Associazione LABnovecento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here