Home Eventi “Servo per due”: Favino e il Gruppo Danny Rose divertono e intrattengono...

“Servo per due”: Favino e il Gruppo Danny Rose divertono e intrattengono all’Ambra Jovinelli

CONDIVIDI

In scena fino al 6 Gennaio al Teatro Ambra Jovinelli di Roma lo spettacolo “Servo per due”, diretto da Pierfrancesco Favino e Paolo Sassanelli

20131113-servo-per-due-locandina-con-pierfrancesco-favino

di Francesca Lisa

Ha debuttato lo scorso 19 Dicembre al Teatro Ambra Jovinelli di Roma lo spettacolo “Servo per due” di Richard Bean, tratto da “Il servitore di due padroni” di Carlo Goldoni, tradotto e adattato nella versione italiana da Pierfrancesco Favino, Paolo Sassanelli, Marit Nissen e Simonetta Solder.

Lo spettacolo, diretto da Pierfrancesco Favino e Paolo Sassanelli e realizzato dal Gruppo Danny Rose, vede un doppio cast che si alternerà dal debutto fino a fine tournée, composto da Bruno Armando, Gianluca Bazzoli, Ugo Dighero, Pierfrancesco Favino, Anna Ferzetti, Giampiero Judica, Marit Nissen, Pietro Ragusa, Diego Ribon, Eleonora Russo, Fabrizia Sacchi, Luciano Scarpa, Roberto Zibetti, Haydée Borelli, Claudio Castrogiovanni, Pierluigi Cicchetti, Stefano Pesce, Marina Remi, Chiara Tomarelli, Thomas Trabacchi e Valentina Valsania.

2013-servo-per-due-pierfrancesco-favino-foto-di-fabio-lovino

Favino veste i panni del protagonista, Pippo, il servo del titolo, che nella Rimini degli anni ’30 si ritrova senza lavoro e senza denaro. Questa situazione di svantaggio lo porta a ingegnarsi per tentare di sopravvivere al meglio, accettando di fare da servitore a due diversi padroni. Rocco è il primo padrone, un malvivente del Nord Italia che però cela sotto mentite spoglie Rachele, il cui fratello è stato ucciso da Ludovico, il secondo padrone, anch’egli malfamato individuo toscano. La difficoltà di servire due diversi padroni fa sì che si sviluppino una serie di rocambolesche situazioni comiche in cui il pubblico viene più volte coinvolto dagli attori e incluso direttamente nella scena, recitando a fianco di Favino e del resto del cast. Le avventure di Pippo si intrecciano a quelle degli altri personaggi, in un’altalena di incontri/scontri che proseguono sino all’agnizione finale, tipica della Commedia dell’Arte e prima ancora della commedia classica, che disvela come Rocco sia in realtà Rachele, sua sorella gemella, destinata ad unirsi a Ludovico, l’uomo che ama.

Il tempo della rappresentazione scorre veloce, grazie al sapiente uso della musica, eseguita dal vivo dall’orchestra Musica da Ripostiglio, composta da quattro elementi (Luca Pirozzi, Luca Giacomelli, Raffaele Toninelli ed Emanuele Pellegrini) che hanno curato gli arrangiamenti di alcune tra le più note canzoni degli anni ‘30. All’insegna del divertissement e di citazioni pop, “Servo per due” conferisce sia all’opera inglese del commediografo Richard Bean che all’originale goldoniana, una freschezza capace di attualizzare trama, situazioni e personaggi.

Lo spettacolo sarà in scena all’Ambra Jovinelli fino al prossimo 6 Gennaio, con un appuntamento speciale previsto per la sera di Capodanno, dalle ore 20:00 in poi, con brindisi finale in compagnia del cast.

 27777013-servo-per-due-pierfrancesco-favino-foto-di-fabio-lovino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here