Home Eventi “Çapulcu: Voices from Gezi”: un film italiano vince l’Amnesty International Award

“Çapulcu: Voices from Gezi”: un film italiano vince l’Amnesty International Award

CONDIVIDI

Capulco-film-95951Dopo l’anteprima mondiale alla 21esima edizione del Festival Sguardi Altrove di Milano, il documentario collettivo “Çapulcu: Voices from Gezi” di Benedetta Argentieri, Claudio Casazza, Carlo Prevosti, Duccio Servi e Stefano Zoja, è volato alla volta della Grecia, in concorso al 16° Thessaloniki Documentary Festival, dove ha conquistato il prestigioso Amnesty International Award, per l’opera più rappresentativa in difesa dei diritti umani.

“Çapulcu: Voices from Gezi” è il risultato di un viaggio in Turchia, durante l’occupazione pacifica di Gezi Park avvenuta poco meno di un anno fa, che Benedetta Argentieri, Claudio Casazza, Carlo Prevosti, Duccio Servi e Stefano Zoja hanno intrapreso dopo essersi conosciuti per la comune partecipazione all’associazione ceCINEpas di Milano e aver sentito di voler raccontare cosa stesse succedendo a Piazza Taksim.
Il risultato è un’istantanea su quanto hanno visto e su quanto è stato loro raccontato da una pluralità di manifestanti, diversissimi tra loro e uniti da un’inaspettata alleanza contro gli abusi del potere. Una sommossa pacifica, un movimento partito dal basso, inutilmente repressa dal governo, arrivato nei giorni scorsi anche ad oscurare Twitter, e che continua a far parlare di sè.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here