Home Eventi Premio Anna Magnani a due attrici italiane

Premio Anna Magnani a due attrici italiane

CONDIVIDI

Rossellini-Roma-citta-aperta-Anna-Magnani-11102Dopo la prima edizione svoltasi all’Isola del Cinema di Roma nel 2012, lunedì 31 Marzo 2014, alle ore 19.30, il Premio Anna Magnani approda al Nuovo Cinema Aquila nella sala dedicata proprio all’attrice romana. A due passi quindi da via Montecuccoli, al Pigneto, dove fu girata la scena madre di “Roma Città aperta” – il premio Anna Magnani, che nell’ultima edizione è stato consegnato a Franca Valeri e Franco Zeffirelli, nonché all’attrice Lidia Vitale – quest’anno giungerà nelle mani di due acclamate attrici italiane.

La giuria del Premio è composta dall’ideatore ed organizzatore Matteo Persica (autore di un’intensa biografia sulla Magnani a breve in uscita), dai giornalisti Giancarlo Governi e Maurizio Liverani, dallo scenografo premio Oscar Osvaldo Desideri e dal produttore teatrale Franco Fontana.

L’evento sarà arricchito dalle testimonianze di personaggi che hanno lavorato a lungo con l’attrice romana e sarà seguito dalla proiezione del film simbolo dell’Italia “Roma città aperta” (1945) di Roberto Rossellini, nella nuova versione restaurata che riconferma la collaborazione tra il Nuovo Cinema Aquila e il festival “Il cinema ritrovato” di Bologna. Il film, che rimane un riferimento imprescindibile della cultura italiana, ha rivelato al mondo il nostro cinema e la figura di Anna Magnani di cui lo scorso anno si sono celebrati i quarant’anni dalla scomparsa, avvenuta il 26 settembre 1973. “Roma città aperta” torna a vivere grazie al restauro realizzato dal laboratorio della Cineteca di Bologna L’immagine ritrovata a partire dal negativo originale ritrovato nel 2004 e conservato presso la Cineteca Nazionale. Questo recupero segna il culmine del Progetto Rossellini, promosso da Istituto Luce Cinecittà, Cineteca di Bologna, CSC – Cineteca Nazionale e Coproduction Office, che ha permesso il recupero di molti film presentati in questi anni a Cannes, a Venezia e al Torino Film Festival.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here