Home Eventi Alice Rohrwacher apre l’Est Film Festival 2014, Arco di Platino a Pupi...

Alice Rohrwacher apre l’Est Film Festival 2014, Arco di Platino a Pupi Avati

CONDIVIDI

Si parte con Alice Rohrwacher e “Le Meraviglie” e si chiude con l’Arco di Platino a Pupi Avati. Arrivano gli Apericinema con il Trio Medusa, Francesco Bruni, Filippo Scicchitano e Claudio Giovannesi. Incontri speciali con Pupi Avati, Giuliano Montaldo, Walter Veltroni e Pino Insegno.

est-film-festival-2014

Ufficializzato questa mattina il Programma dell’ottava edizione di Est Film Festival, che si terrà dal 20 al 27 luglio a Montefiascone, nel territorio della Tuscia viterbese, ricco di bellezze storiche e paesaggistiche. A presentare il cartellone dell’edizione 2014 erano presenti le Istituzioni, gli Sponsor e la Direzione del Festival: Marcello Meroi – Presidente Provincia Viterbo, Luciano Cimarello – Sindaco Comune Montefiascone, Andrea Danti – Assessore Turismo Provincia Viterbo, Renato Trapè – Delegato Cultura Comune Montefiascone, Luigi Lionetti – Direzione Banca Cattolica Gruppo Creval, Stefano Flemma – Direzione Italiana Assicurazioni, Luigia Melaragni – Segreteria CNA Viterbo e Civitavecchia e, per Est Film Festival, Vaniel Maestosi, il Direttore esecutivo, e Glauco Almonte, Direttore artistico.

Il Festival, realizzato dalla Società Arcopublic e dall’Associazione Culturale Factotum, offre un ricco calendario di appuntamenti culturali: 40 eventi in 7 giorni ad ingresso completamente gratuito fino ad esaurimento posti.

Tre le sezioni competitive, che si contendono cinque premi per un totale di 8.500 euro, e prevedono un Concorso di 7 Lungometraggi, dedicato a opere prime e seconde italiane di registi che hanno incontrato il consenso del pubblico e della critica in quest’ultima stagione cinematografica; 6 Documentari e 14 Cortometraggi, tutti accompagnati dagli incontri con i registi. Ad affiancarle numerosi Eventi Extra, gli Incontri Speciali con registi e attori del cinema italiano, la sezione Caffè Corto con proposta di cortometraggi, delle passate edizioni del Festival.

In apertura, domenica 20 luglio alle ore 21.30, sarà proiettato il primo film in concorso della sezione lungometraggi: “Le Meraviglie” di Alice Rohrwacher, già vincitore del Grand Prix della Giura al Festival di Cannes.

Il 26 luglio poi si terrà la cerimonia di consegna dell’Arco di Platino – Premio Italiana Assicurazioni a Pupi Avati per la sua straordinaria carriera. Il regista incontrerà il pubblico prima della proiezione del suo “Il cuore grande delle ragazze”.

Tra i tanti eventi in calendario, per la sezione Incontri Speciali, arriveranno a Montefiascone Giuliano Montaldo, che il 23 luglio alle 21.30 riceverà il Premio città di Montefiascone e a seguire sarà proiettato il suo ultimo film “L’industriale”. Walter Veltroni il 27 luglio alle ore 10.30, dopo la proiezione del suo documentario “Quando c’era Berlinguer” incontrerà il pubblico, e infine Pino Insegno che insieme ai rappresentanti di UNIAMO FIMR Onlus, il 27 luglio alle 21.30, presenterà il film “The Dark Side of the Sun” di Carlo Hintermann al quale ha prestato la sua voce in doppiaggio.

Novità assoluta è la sezione Apericinema che, ogni giorno dalle 19 alle 20 sulla terrazza del locale “Il Muretto” sul lungolago di Montefiascone, ospiterà molte personalità del cinema e della tv che dialogheranno con gli spettatori: si parte all’insegna della comicità con il Trio Medusa che il 20 luglio presenterà il libro “Ho perzo le parole – Una galleria di arte comica (involontaria) tutta da ridere” edito da Rizzoli. Si prosegue poi per tre giorni con vere e proprie lezioni di cinema, dalla costruzione di un videoclip, al mestiere del costumista fino all’ultimo appuntamento, quello del 25 luglio, quando il regista e sceneggiatore Francesco Bruni intervisterà Filippo Scicchitano, giovanissimo attore romano che ha esordito nel film “Scialla!”, opera prima dello stesso Bruni. Chiude gli appuntamenti dell’Apericinema il presidente della giuria dell’Est film Festival, Claudio Giovannesi che parlerà di Cinema e Musica.

Tra gli eventi Extra di questa edizione il cinema incontra la musica: il 26 luglio il Maestro Leonardo Angelini eseguirà al pianoforte Wanderer Fantasie D 760 op. 15 di Franz Schubert e a seguire sarà proiettato il film “Prima dell’alba” di Richard Linklater. Nel pomeriggio dello stesso giorno, sarà proiettato anche il film documentario “Pantani – La tragica fine di un campione del ciclismo” di James Erskine e a seguire ci sarà un incontro con la famiglia Pantani, e si batterà all’asta una bicicletta (modello Urban Bike) commemorativa del campione, il ricavato sarà devoluto alla Fondazione Marco Pantani Onlus.

Sette le pellicole in gara nella sezione Lungometraggi: “Le Meraviglie” di Alice Rohrwacher, “Smetto quando voglio” di Sydney Sibilia, “L’arbitro” di Paolo Zucca, “Il terzo tempo” di Enrico Maria Artale, “Zoran, il mio nipote scemo” di Matteo Oleotto, “Il venditore di medicine” di Antonio Morabito e “Noi 4” di Francesco Bruni. I film concorrono per l’Arco d’Oro (premio di 5.000 euro stanziato da Banca Cattolica Gruppo Creval, per il Premio del Pubblico), l’Arco d’Argento (premio di 1.000 euro, stanziato dalla Cantina Sociale di Montefiascone e assegnato dagli spettatori) e per il JazzUp Award – Best Soundtrack (premio di 500 euro stanziato dal JazzUp Festival per la miglior colonna sonora originale).

Sei le opere in gara nella sezione Documentari: “Rifiutati dalla sorte e dagli uomini” di Vieri Brini, Emanuele Policante, “Fuoco amico – La storia di Davide Cervia” di Francesco Del Grosso, “Giace immobile” di Riccardo Maggiolo, “L’uomo sulla luna” di Giuliano Ricci, “La bella Virginia al bagno” di Eleonora Martino, “Bimba col pugno chiuso” di Claudio Di Mambro, Luca Mandrile e Umberto Migliaccio. I documentari concorrono per l’Arco d’Argento, premio di 1.000 euro stanziato dall’Associazione L’Acropoli.

La sezione Cortometraggi comprende quattordici opere: “A passo d’uomo” di Giovanni Aloi, “Buon San Valentino” di Cristiano Anania, “Ce l’hai un minuto?” di Alessandro Brandani, “Ehi muso giallo” di Pierluca Di Pasquale, “Il passo della lumaca” di Daniele Suraci, “L’attimo di vento” di Nicola Sorcinelli, “Mia” di Diego Botta, “Non sono nessuno” di Francesco Segrè, “Pororoca” di Martina Di Tommaso, “ReCuiem” di Valentina Carnelutti, “Secchi” di Edoardo Natoli, “The music lovers” di Matteo Bernardini, “Thriller” di Giuseppe Marco Albano, “Un uccello molto serio” di Lorenza Indovina. I corti concorrono per l’Arco d’Argento, premio di 1.000 euro stanziato dall’Università della Tuscia.

Il programma completo di questa ottava edizione di Est Film Festival è disponibile sul sito ufficiale: www.estfilmfestival.it.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here