Home Eventi Torna a Bologna il Future Film Festival, nell’anno di Expo 2015 il...

Torna a Bologna il Future Film Festival, nell’anno di Expo 2015 il tema è Eat The Future

CONDIVIDI

FFF2015 poster

Torna a Bologna dal 5 al 10 maggio il Future Film Festival, diretto da Giulietta Fara e Oscar Cosulich e giunto alla XVII edizione. Tema d’indagine dell’edizione 2015, nell’anno di Expo 2015, è Eat The Future: un “famelico” sguardo sul cibo attraverso la lente deformante di due generi d’elezione del festival, l’horror e la fantascienza. “Tra animali giganteschi, gelati assassini e alieni affamati – spiegano gli organizzatori dell’evento – le visioni non saranno delle più ottimistiche, ma il divertimento del pubblico sarà assicurato da una gustosa retrospettiva di cult-movie: cinque film rari, per una ‘indigestione’ di (im)possibili scenari futuri”. Tante, come sempre, le proposte del FFF: e come sempre rivolte al pubblico di ogni età, dai bambini – con proiezioni e laboratori pensati per stimolare la creatività dei più piccoli – agli adulti.

Sei gli ospiti d’onore di quest’anno: Priit Pärn e la sua collaboratrice e moglie Olga Parn, che, grazie al loro segno grafico inconfondibile e allo humour nero e surreale, sono universalmente riconosciuti come maestri dell’animazione contemporanea, e a Bologna saranno “capofila” di un intero focus dedicato a una scuola, quella estone, che si fa valere nei festival di tutto il mondo per l’originalità delle sue proposte (primo appuntamento mercoledì 6 maggio ore 14.30); Georgina Hayns, una delle colonne della Laika, che permetterà al festival di esplorare i segreti della stop-motion grazie ad un’artista che ha lavorato su film come “Boxtrolls”, “Coraline”, “La sposa cadavere” e “ParaNorman” (sabato 9 maggio ore 18.00); Marco Cinello, 2D Art Supervisor per la Paramount Pictures e unica penna italiana a lavorare per entrambi i film del cartoon “Spongebob”, racconterà la sua brillante carriera nell’industria dell’animazione internazionale (5 maggio ore 17.30); Paola Trisoglio e Stefano Marinoni, direttori degli effetti speciali della società Visualogie artefice degli effetti speciali de “Il ragazzo invisibile” di Gabriele Salvatores (mercoledì 6 maggio ore 18.00); Iginio Straffi, che incontrerà il pubblico per parlare della straordinaria avventura di Rainbow Animation, la casa di produzione italiana che ha conquistato il pubblico di tutto il mondo (giovedì 7 maggio ore 18.15); e Mario Addis, tra i maggiori animatori italiani, che racconterà la sua carriera, mostrando e commentando i suoi lavori più importanti, compresi i celebri cortometraggi “vietati ai minori”, in un viaggio alla scoperta dell’animazione d’autore per adulti (sabato 9 maggio ore 18.00).

Un omaggio sarà poi dedicato al grande autore israeliano Ari Folman, di cui si vedranno “Valzer con Bashir” e “The Congress”, oltre alle immagini in anteprima del suo nuovo ambizioso progetto: un film animato sulla figura di Anna Frank.

Per maggiori informazioni: ​www.futurefilmfestival.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here