Home Eventi Franco Zeffirelli cittadino onorario di Gubbio

Franco Zeffirelli cittadino onorario di Gubbio

CONDIVIDI

La città di Gubbio conferisce al Maestro Franco Zeffirelli la Cittadinanza Onoraria. La cerimonia di premiazione si è tenuta il 16 marzo presso la Villa del Maestro alla presenza del Sindaco di Gubbio Filippo Mario Stirati.

franco-zeffirelli-la-cittadinanza-onoraria-di-gubbio-2016

Una lunga carriera fatta di successi incredibili, una Fondazione che nel 2016 sarà inaugurata a Firenze e che conterrà tutto il lavoro di una vita e un riconoscimento importante che viene dalla città di Gubbio, la Cittadinanza Onoraria. Il Maestro Franco Zeffirelli, 93 anni compiuti da un mese, non si ferma mai. Il 16 marzo, infatti, ha ricevuto presso la sua abitazione romana, il Sindaco di Gubbio Filippo Mario Stirati che gli ha conferito la Cittadinanza Onoraria.

Una decisione votata all’unanimità nella seduta del Consiglio Comunale di Gubbio il 10 dicembre 2015. Il Sindaco Stirati si è fatto promotore dell’iniziativa e, insieme al Presidente del Consiglio Giuseppe Biancarelli, ha illustrato le motivazioni profonde che hanno portato a sancire un legame così forte tra Zeffirelli e la città di Gubbio.

Queste le parole del Sindaco: “Con questo gesto ufficiale, vogliamo sancire i sentimenti di riconoscenza e affetto, i sensi di stima e ammirazione che ci uniscono a una figura artistica di primo piano a livello internazionale, quale il regista Maestro Franco Zeffirelli. I suoi legami con Gubbio risalgono ad un periodo di massima affermazione della sua carriera, con alcuni insuperabili capolavori cinematografici. Il regista trovò nelle architetture medievali, nelle storiche atmosfere delle vie e piazze, la giusta ambientazione per alcune scene memorabili, che hanno contribuito a rendere noti al mondo intero gli scorci più suggestivi, valorizzando l’immagine di Gubbio come ‘la più bella città medievale’. Nè vanno dimenticate le positive ricadute sull’economia della città, con il proficuo impiego delle maestranze durante i periodi di lavorazione e con l’utilizzo di tante comparse e figuranti per le riprese. Nacquero così ‘Romeo e Giulietta’ del 1968, con i famosi duelli di spade ambientati nel centro storico eugubino, dove si svolge anche il dialogo tra Mercuzio e Benvolio, e l’indimenticabile ‘Fratello sole, sorella luna’, del 1972, una poetica rievocazione della vita di Francesco D’Assisi”.

“Gubbio è la città dove ho realizzato molte delle scene del mio ‘Fratello Sole, Sorella Luna’ – ha spiegato il Maestro Franco Zeffirelli – la partecipazione delle autorità e degli eugubini durante tutte le riprese del mio film è stato un esempio di qualità e di stile che ha lasciato in me e in tutti i miei collaboratori un ricordo indelebile. Ci siamo trovati molto bene grazie ad una ottima accoglienza e disponibilità da parte di tutti. Ringrazio il Sindaco e tutte le autorità per il riconoscimento che mi concedono”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here