Home Eventi Andersen Festival 2016: madrina Ambra Angiolini e testimonial Neri Marcorè

Andersen Festival 2016: madrina Ambra Angiolini e testimonial Neri Marcorè

CONDIVIDI

AMBRA-ANGIOLINI-049984

È tempo di Andersen Festival, promosso dal Comune di Sestri Levante e organizzato da Artificio 23, con la direzione artistica di Leonardo Pischedda, giunto alla sua 19esima edizione, con i suoi 100 e più eventi aperti al pubblico e gratuiti. Da mercoledì 8 a domenica 12 giugno quattro intensi giorni di narrazioni, spettacoli, incontri, circo contemporaneo e teatro di strada, arricchiti anche quest’anno da molta grande musica. L’incrocio di generi e molti progetti speciali, sono tra i punti di forza di questa kermesse con artisti e compagnie dal mondo, per migliaia di spettatori di tutte le età, che fa da cornice alla 49esima edizione del Premio H.C. Andersen Baia delle Favole di cui nella mattina di sabato 11 giugno alle ore 10.00 si svolgerà la cerimonia di premiazione.

Testimonial del Premio 2016 è Neri Marcorè, artista eclettico, capace di coniugare e riassumere mondi assai diversi fra loro: il teatro, la musica, la televisione, la radio…tutti accomunati da un grande tema, quello della Passione, che è anche il filo conduttore di Andersen Festival 2016: dal patire, essere passivi, alla passione smodata esiste un arco di possibilità che ogni individuo attraversa, e deve imparare a gestire per affrontare la crescita e l’approdo all’età adulta. Una materia assai viva con la quale si cerca un equilibrio per tutta la vita. Nel suo intervento, sabato 11 alle ore 21.30, dal titolo “Musicofilia”, Neri Marcoré racconta il proprio rapporto con la regina delle arti, la musica: “La musica accompagna ogni momento di vita e pervade ogni settore artistico: la recitazione ad esempio è costituita da ritmo, pause, toni, accenti, accelerazioni… Non si può fare a meno né prescindere dalla musica”.

E il testimonial della passata edizione, Ambra Angiolini, torna quest’anno nelle vesti di madrina, e con una narrazione, venerdì 10 giugno alle ore 21.30, intitolata “Sii bella e stai zitta”: un atto di resistenza, che attraverso le parole di Michela Marzano e la musica degli Gnu Quartet racconta della mercificazione del corpo femminile nei mezzi di comunicazione e della condizione lavorativa delle donne. La filosofia può diventare un’arma efficace, un mezzo per affrancarsi dal potere; intesa nel senso originario, una passione (ecco il fil rouge) per la conoscenza che rende libero l’essere umano.

L’Andersen Festival è uno speciale appuntamento con lo spettacolo e il racconto che vede ogni anno la “città dei due mari” protagonista di una grande kermesse internazionale dedicata all’universo della fiaba. E, come è ormai tradizione, sarà un corteo di bambini – mille e più di mille! – ad inaugurare la manifestazione, invadendo le strade per impossessarsi simbolicamente della città.

La sezione Realtà del Mondo – inaugurata nel 2006 e rinnovata ogni anno con la collaborazione di Coop Liguria – sarà dedicata alla Tunisia, il Paese che con la sua passione ha dato il via alla primavera araba, e si è dotato di recente della Costituzione più avanzata, dal punto di vista dei diritti democratici e civili, di tutto il mondo arabo meritando, con il suo Quartetto del dialogo, il Nobel per la Pace 2015. Il momento centrale del focus è domenica 12 giugno (h 19.00) con un dialogo pubblico fra Gad Lerner e Moncef Ben Moussa, direttore del Museo del Bardo, che dopo l’attentato del 2015 è diventato un simbolo di cultura e di riscatto.

Il Festival – che ha avuto l’Alto Patrocinio della Presidenza della Repubblica ed è stato insignito della Targa d’argento – ha una media di 75.000 presenze per edizione, e ha collezionato nell’arco di 18 anni non meno di 1.000.000 di spettatori, con 1.800 appuntamenti realizzati da 750 compagnie e da 2.200 artisti.

Andersen Festival si avvale del contributo di Regione Liguria, Coop Liguria, Arinox S.p.A, Idrotigullio S.p.A, SAP, Banca Carige. Sono sponsor tecnici la Fondazione Mediaterraneo e l’ATP. Patrocinio di Medici Senza Frontiere e dell’Università di Genova. Con l’Alto Patrocinio della Presidenza della Repubblica. Nelle ultime due edizioni ha ottenuto il riconoscimento del Ministero dei Beni e Attività Culturali/Spettacolo dal Vivo e nel 2015 ha avuto il marchio EXPO 2015.

Per maggiori informazioni: www.andersenfestival.it

Neri-Marcore-22202

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here