Home Eventi Torna il SiciliAmbiente Documentary Film Festival, in giuria Mastandrea e Pivetti

Torna il SiciliAmbiente Documentary Film Festival, in giuria Mastandrea e Pivetti

CONDIVIDI
siciliambiente-2016

Manca una settimana dall’inizio del SiciliAmbiente Documentary Film Festival. Un festival di cinema con produzione indipendente, che dal 2009 porta avanti il suo scopo di contribuire alla diffusione di una “cultura della sostenibilità” tramite proiezioni, eventi speciali, mostre, workshop e incontri, tutto a ingresso gratuito a San Vito Lo Capo (TP), in diversi spazi della splendida cittadina balneare.

L’ottava edizione di SiciliAmbiente Documentary Film Festival, dal 19 al 24 luglio 2016, vede 40 film in concorso sul tema dell’ambiente e dei diritti umani tra documentari, corti, animazioni, e i “Bike Shorts”, corti dedicati alla bicicletta come simbolo della mobilità sostenibile, più la sezione di corti per i bambini, “SiciliAmbiente for Kids”, e proiezioni speciali organizzate con i partner.

Le opere in concorso, selezionate tra centinaia di proposte provenienti da tutto il mondo, comprendono sottotitoli per il pubblico italiano realizzati dalla produzione e dal team di volontari SiciliAmbiente, impegnato inoltre in diversi altri aspetti fondamentali dell’organizzazione.

Così come fondamentale è la continua collaborazione e il sostegno di istituzioni e organizzazioni come l’Ufficio Speciale per il Cinema e l’Audiovisivo dell’Assessorato della Cultura dello Sport e dello Spettacolo della Regione Siciliana, la Direzione Generale Cinema del MiBACT, ARPA Sicilia e Laboratorio Infea, FIAB, ARCI, Amnesty International, la Filmoteca Regionale Siciliana, AAMOD (Archivio Audiovisivo del Movimento Operai e Democratico). Il festival è organizzato dall’associazione culturale Cantiere 7 e dalla Demetra Produzioni in collaborazione con il Comune di San Vito Lo Capo.

Tra i film in concorso l’anteprima italiana per due produzioni francesi, i documentari “Changement de propriétaire” di Aurélien Lévêque e Luba Vink e “La bibliothèque est à nous” di Kaspar Vogler, e per la produzione italiana “Dert” dei fratelli Stefano e Mario Martone e “Fukushima, a nuclear story” di Matteo Gagliardi, trasmesso in tv da Sky Cinema Cult in Italia, Al Jazeera negli USA, e in altri 11 paesi. Tra i corti più premiati finora “Sk- Sonderkommando” di Nicola Ragone, vincitore del Nastro d’Argento 2015 come miglior film per il formato breve, e “Asòmate a la Ventanita” (Venezuela) di Tito D’Aloia Galante, miglior corto internazionale all’Hollywood International Independent Documentary Awards (HIIDA) 2015. Il film di animazione “Panorama” di Gianluca Abbate, vincitore del Nastro d’Argento 2016, e “My grandfather was a cherry tree” (Russia) di Olga e Tatiana Poliektova, Jury Award al New York International Children’s Film Festival 2016.

La sei giorni sarà ricca inoltre di eventi collaterali di alta rilevanza culturale, come la proiezione di un video inedito di Pier Paolo Pasolini dal titolo “Netturbini”, in collaborazione con AAMOD. L’improvvisazione del sassofonista Gianni Gebbia accompagnerà musicalmente questo evento in anteprima assoluta domenica 24 luglio, dopo la premiazione finale.

Amnesty International realizzerà due appuntamenti speciali: per tutto il Festival la mostra “Sanaa: la città dai vetri infranti e dai sogni distrutti” sulla guerra in Yemen, a cura della giornalista e fotografa britannico-yemenita Rawan Shaif al-Aghbari, e sabato 23 luglio la proiezione del film “Né Giulietta Né Romeo” (2015) alla presenza della sceneggiatrice/produttrice/interprete/regista Veronica Pivetti.  

Come ogni anno, Navarra Editore organizzerà a SiciliAmbiente presentazioni di libri che seguono un filo conduttore con le tematiche delle proiezioni, alla presenza degli autori.

Per il pubblico più “dinamico”, FIAB Palermo Ciclabile e YMCA organizzeranno passeggiate ed escursioni in bicicletta tutti i giorni, mentre giovedì 21 luglio ci sarà la “Passeggiata Ecologica” in collaborazione con Legambiente, dal porto al faro per pulire la spiaggia di San Vito Lo Capo.

Infine, per concludere SiciliAmbiente 2016, la serata delle premiazioni si terrà domenica 24 luglio. I premi delle sezioni Documentari e Cortometraggi verranno offerti da Arpa Sicilia e Laboratorio Infea, mentre la FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) sponsorizzerà il premio Bike Shorts. Ulteriori premi verranno offerti dai partner AAMOD, TTPixel e Scuola Fuorinorma.

A giudicare la sezione dedicata alla mobilità sostenibile saranno alcuni degli studenti di Ingegneria dell’Universita degli Studi di Palermo grazie alla collaborazione con il Prof. Ing. Marco Migliore. La sezione cortometraggi e quella animazioni verrà invece giudicata da Laura Renzi (Amnesty International Italia), Alessandro Aiello (regista) e Salvo Cuccia (regista). La giuria della sezione documentari per quest’anno sarà composta da Paola Scarnati (AAMOD), Veronica Pivetti e Valerio Mastandrea.

Per maggiori informazioni: www.festivalsiciliambiente.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here