Home Eventi Torna il Festival delle Tegnùe del Veneto, film di mare in riva...

Torna il Festival delle Tegnùe del Veneto, film di mare in riva al mare

CONDIVIDI

tegnue-4874

Arriva la sesta edizione del Festival delle Tegnùe del Veneto – Rassegna del Film di Mare, ideato da Alvaro Gradella, anche direttore artistico. Dopo il successo dell’edizione 2015, la manifestazione, dedicata alla promozione dell’ambiente marino veneto e alla cinematografia di mare, accompagnerà gli appassionati, fra fiction e documentari, dal 30 luglio all’11 agosto, facendo scoprire loro le Tegnùe, piccole scogliere adriatiche, sorprendenti testimonianze della bellezza e preziosità del territorio, e salpando da Rosolina Mare, per proseguire verso Lido di Jesolo e chiudere l’avventura a Bibione Pineda. Le serate saranno all’aperto e ad ingresso libero, all’insegna dello spettacolo e dello svago, ma anche fra amore e attenzione per l’ambiente marino del Veneto.

I “film di mare in riva al mare”, scelti per la sesta edizione, spazieranno da documentari di denuncia dal forte impatto emotivo come “Una scomoda verità” (2006), documentario di Davis Guggenheim, con Al Gore, Oscar come miglior documentario 2015, e “Un altro mondo” (2014) di Thomas Torelli, presentato, fra gli altri, al Rome Independent Film Festival 2014, al Phoenix Film Festival 2014 (USA) e al Voices from the Waters International Film Festival 2014; a film d’animazione, che faranno felici i più piccoli e le famiglie, come “Dragon Trainer 2”, nomination all’Oscar 2015, e “Quando c’era Marnie”, nomination all’Oscar 2016; cui unire classici moderni come “By the Sea” (2015), con Angelina Jolie e Brad Pitt, diretto dalla stessa Jolie, e d’altri tempi, basti pensare a “Agguato sul fondo” (1943) di Archie Mayo con Tyron Power.

Un’ulteriore sorpresa sarà la presenza, nelle serate del 30 luglio, 3 e 9 agosto, di un ospite in più: la Musica. C’è uno strumento il cui suono vibrante e liquido ricorda magicamente, più di ogni altro, il moto ammaliante delle onde e lo scorrere antico dell’acqua, origine della Vita: l’Arpa. Una remota leggenda narra che una giovane dea forgiò questo strumento dalle spoglie di un animale marino, e quel suono alleviò le sue pene d’amore. Fu così che, dal mare, nacque quest’antico strumento. E a toccare le sue corde ci sarà Vincenzo Zitello, il più grande interprete italiano di Arpa Celtica e Bardica e fra i maggiori al mondo.

Per maggiori informazioni: www.festival-tegnue-veneto.com

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here