Home Eventi Locarno 69: Lifetime Achievement Award a Harvey Keitel

Locarno 69: Lifetime Achievement Award a Harvey Keitel

338
0
CONDIVIDI

Harvey-Keitel-309893

La 69esima edizione del Festival del film Locarno celebra e omaggia i cento volti di un grande attore: Harvey Keitel. Oltre alla premiazione in Piazza Grande il 6 agosto, l’omaggio verrà corredato dalla proiezione di “Smoke” di Wayne Wang, vincitore del Prix du Public UBS a Locarno nel 1995.

È il volto di Sport, The Wolf, Hal, Charlie, Auggie, Rocco o semplicemente del “tenente”. Locarno premia uno dei più grandi attori di Hollywood, in procinto di festeggiare i 50 anni di carriera. Dopo l’esordio in “Who’s That Knocking at My Door”, Keitel torna a lavorare con Martin Scorsese in “Mean Streets” (1973) e “Taxi Driver” (1976), accompagna al debutto Ridley Scott (“I duellanti”, 1977) per poi dominare la scena degli anni ’90 con “Thelma & Louise” (1991), “Il cattivo tenente” (1992), “Le Iene” (1992), “Lezioni di piano” (1993) e “Pulp Fiction” (1994). In anni più recenti ha segnato con la sua presenza “Moonrise Kingdom” (2012), “Grand Budapest Hotel” (2014) e “Youth – La giovinezza” (2015) di Paolo Sorrentino. Da Scorsese a Wes Anderson, passando per Ridley Scott e Quentin Tarantino, è stato protagonista anche di Altman, De Palma e Spike Lee. Sorrentino è stato l’ultimo dei registi italiani, dopo Scola, Faenza, Comencini, Wertmüller, Soldati e Argento, che gli hanno fatto percorrere una strada rigorosamente made in Italy, parallela a quella hollywoodiana. Candidato agli Oscar e ai Golden Globe per “Bugsy” (Barry Levinson, 1991), Harvey Keitel è anche produttore e co-presidente dell’Actors Studio.

“Sono particolarmente felice di accogliere e premiare a Locarno uno degli attori che meglio hanno incarnato le diverse anime di quel cinema indipendente che ci è tanto caro. Cuore di una New York City palpitante per un’umanità multietnica, Harvey Keitel ha raccontato un’America che è al contempo violenta e fragile, ironica con se stessa e ‘committed’. Tra le sue moltissime collaborazioni non posso non ricordare quelle con Scorsese e Tarantino come in un passaggio di consegna tra due modi di intendere il cinema”. (Carlo Chatrian, Direttore Artistico del Festival)

Domenica 7 agosto, oltre alla proiezione di Smoke alle 14.00 al Cinema Ex*Rex, il pubblico del Festival potrà assistere a una conversazione con l’attore allo Spazio Cinema (Forum) alle 11.30.

La 69esima edizione del Festival del film Locarno, la quarta del Direttore Artistico Carlo Chatrian, s’inaugurerà ufficialmente sotto la Presidenza di Marco Solari mercoledì 3 agosto, con la presentazione in Piazza Grande delle giurie ufficiali e con la consegna dell’Excellence Award Moët & Chandon a Bill Pullman. Segue la proiezione della prima mondiale di “The Girl With All the Gifts” di Colm McCarthy.

Per maggiori informazioni: www.pardolive.ch

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here