Home Eventi Giornate degli Autori: il cinema italiano torna protagonista con “La ragazza del...

Giornate degli Autori: il cinema italiano torna protagonista con “La ragazza del mondo”

CONDIVIDI

Giornate degli Autori – Venice Days, programma mercoledì 7 settembre

LA-RAGAZZA-DEL-MONDO-38773

A tre giorni dal successo di “Indivisibili” il cinema italiano torna protagonista domani alle Giornate degli Autori (e alla Mostra del Cinema) con “La ragazza del mondo”, l’opera prima di Marco Danieli, prodotta dal CSC – Centro Sperimentale di Cinematografia in collaborazione con Rai Cinema. Il film uscirà poi nelle sale grazie a Bolero Film.

Ambientato nel “mondo parallelo” della comunità italiana dei Testimoni di Geova, interpretato da Sara Serraiocco e Michele Riondino con una partecipazione straordinaria di Pippo Delbono, il film concorre al Leone del futuro per l’opera prima e al Venice Days Award.

Se il tema della difficoltà di essere giovani nell’Italia di oggi sembra essere un punto fermo della produzione italiana quest’anno alla Mostra (da “Piuma” di Roan Johnson a “Questi giorni” di Giuseppe Piccioni, fino allo stesso “Indivisibili” di Edoardo De Angelis), la chiave scelta da Marco Danieli è quella di un realismo sommesso e senza preconcetti che cela passioni forti e non nasconde l’amarezza del vivere, la difficoltà di essere accettati e di fuggire schemi e strutture sociali per costruire la propria libertà. Il cuore giovane delle Giornate batte in questo film che mostra e non giudica, che sta con coraggio dalla parte di chi lotta contro tutto per conquistare un frammento di felicità e che è destinato a sorprendere anche per l’eccezionale maturità espressiva del suo autore.

“Un bilancio sul cinema italiano di oggi – commenta Giorgio Gosetti, direttore dei Venice Days – ci dà indicazioni confortanti dopo che questa Mostra ha messo in campo una squadra davvero numerosa e variegata – grazie alla presenza in tutte le sezioni di talenti nuovi o già affermati come Edoardo De Angelis (alle Giornate) o Giuseppe Piccioni (ultimo film del concorso). Siamo di fronte a un vento nuovo che suscita orgoglio, ne sono certo, in tutti coloro che lavorano per il successo complessivo della Mostra e del nostro cinema”.

L’attenzione delle Giornate al presente e al futuro degli autori italiani è un leit-motiv che comunque caratterizza la sezione indipendente della Mostra, di per sé internazionale e non localistica. Ma tutelare il proprio patrimonio di creatività, la memoria del nostro passato, conservare antenne vigili sulle trasformazioni in atto, è uno dei compiti di uno spazio come quello delle Giornate che non si limita alla presentazione dei film e alla ricerca della qualità. Così nel programma figura – in collaborazione con la Mostra – un documentario (l’autore lo definirebbe un docu-thriller) come “L’uomo che non cambiò la storia” di Enrico Caria che si avvale del ricchissimo materiale d’archivio di Istituto Luce Cinecittà.

“Il valore della memoria – osserva Roberto Barzanti, presidente delle Giornate – è tutto nei tesori del nostro cinema che sappiamo conservare e tramandare a una nuova generazione di spettatori, mai come oggi attenti alle radici della nostra cultura. Per questo da anni, grazie al lavoro di Fabio Ferzetti e Giuliana Gamba, abbiamo sviluppato l’idea di 100+1: cento film e un paese, l’Italia che ha dato vita, con il sostegno fondamentale della Regione Lazio e di Cinecittà, al progetto pilota Cinema e Storia, portando ai ragazzi delle scuole superiori la memoria dell’Italia di ieri grazie alla testimonianza impagabile dei capolavori del cinema italiano. In un momento in cui si parla finalmente, e con insistenza, dell’ora di cinema a scuola e di una legge sul cinema che tiene in forte considerazione l’educazione all’immagine, è giusto sottolineare come le Giornate, grazie all’idea originale di Fabio Ferzetti, abbiano sviluppato un know how e una sperimentazione che adesso può diventare patrimonio di tutti”.

_______________________________________________________________________

Le Giornate degli Autori – Venice Days sono una sezione indipendente della 73. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia, promossa da ANAC e 100autori. Main Sponsor: Direzione Cinema del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, BNL Gruppo BNP Paribas. Creative Partner: Miu Miu. Partner: SIAE, Sub-ti, Premio Lux del Parlamento Europeo. Partner Tecnici: Frame by Frame, I-Club, L’Eco della Stampa, Europa Cinemas, Cinecittà News, Cineuropa.

Per maggiori informazioni: www.venice-days.com

_______________________________________________________________________

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here