Home Eventi Cannes Cannes 2018, l’inferno di Lars Von Trier

Cannes 2018, l’inferno di Lars Von Trier

426
0
CONDIVIDI

Con “The House That Jack Built” si entra, più che dentro un film, nell’inferno personale di Lars Von Trier, nel suo radicato nichilismo, nella sua cultura maledetta e da maledetto.

Presentato fuori concorso al 71° Festival di Cannes, la pellicola, che vede il ritorno del figliol prodigo sulla Croisette dopo “lo scandalo” del 2011, è forte, cruda, scandalosa, violenta. Un’opera d’arte.

Proprio come la mission di Jack Lo Squartatore (interpretato da Matt Dillon), ovvero il male, l’omicidio seriale, può essere un’opera d’arte se si ha la disperazione in corpo.

“The House That Jack Built” è davvero “il suo lavoro più brutale”, come lui stesso ha dichiarato.

Nel cast del film, diviso in cinque capitoli: Matt DillonUma Thurman, Siobhan Fallon Hogan, Sofie Gråbøl e Riley Keough.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here