Home Eventi CinemAmbiente 2018: vince il documentario “Genesis 2.0”, premiato l’italiano “Il Monte delle Formiche”

CinemAmbiente 2018: vince il documentario “Genesis 2.0”, premiato l’italiano “Il Monte delle Formiche”

934
0
CONDIVIDI

Annunciati i vincitori del 21° Festival CinemAmbiente (Torino, 31 maggio – 5 giugno 2018).

“Genesis 2.0” di Christian Frei e Maxim Arbugaev (Svizzera 2018, 103′) è il miglior documentario internazionale (Premio Asja.energy). Il film è stato premiato con la seguente motivazione: “Per l’originalità degli argomenti, la comparazione di Mondi solo apparentemente lontani, per la rivelazione delle opportunità e delle minacce della biogenetica, per la qualità cinematografica e lo sviluppo dei personaggi”.

“Il Monte delle Formiche” di Riccardo Palladino (Italia 2017, 63′) si aggiudica il Premio CiAl per il miglior documentario italiano, con la seguente motivazione: “La forza di un racconto scritto dalla natura come solo lei sa fare: il mistero di un giorno che diventa epifania quando l’incontro di migliaia di formiche si unisce al gioco dei bambini in un paesaggio naturale reso sfumato da luci e ombre con una musica cucita addosso alle immagini. Il racconto letterario traspone in una dimensione altra il volo degli insetti che diventa un essere collettivo con il coraggio di accettare il proprio ruolo nel ciclo naturale delle cose”.

Tra gli altri riconoscimenti assegnati: il Premio del Pubblico IREN – main sponsor di CinemAmbiente – a “Do You Trust this Computer?” di Chris Paine (USA 2018, 78′); il Premio SMAT al miglior documentario One Hour a “Activist” (Aktivisti) di Petteri Saario (Finlandia 2017, 58′); il Premio del Festival per il miglior cortometraggio a “Ondes Noires” di Ismaël Joffroy Chandoutis (Francia 2017, 21′).

Riconoscimenti speciali a Fernando E. Solanas (Premio Movies Save the Planet) e a Chicca Gagliardo e Paola Loreto (Premio Letterario Le Ghiande).

Per maggiori informazioni: http://cinemambiente.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here