Home Eventi Settimana Internazionale della Critica: l’immagine della 33esima edizione omaggia la forza creativa...

Settimana Internazionale della Critica: l’immagine della 33esima edizione omaggia la forza creativa di Stefano Tamburini

CONDIVIDI

La Settimana Internazionale della Critica – sezione autonoma e parallela organizzata dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI) nell’ambito della 75. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia – dedica l’immagine della sua 33esima edizione all’indimenticabile e folgorante genio creativo di Stefano Tamburini, grafico e narratore per immagini, grande sperimentatore di tecniche e linguaggi – nel fumetto come nella grafica editoriale e pubblicitaria – scomparso prematuramente nella seconda metà degli anni ’80. Nella sua breve ma intensa carriera, Stefano Tamburini ha segnato la storia della grafica italiana e internazionale.

L’immagine scelta per rappresentare la Settimana Internazionale della Critica 2018, nata come illustrazione editoriale e pubblicata sul numero 11 della rivista Frigidaire, mostra una delle principali tecniche usate da Tamburini, che saccheggiava magazine di moda e ricreava le immagini con collage di cartoncini colorati, con un occhio ai papier découpé di Matisse e alle illustrazioni pubblicitarie del futurista Fortunato Depero.

La scelta di Stefano Tamburini è un ritorno al futuro con il quale la SIC rende omaggio ad un giovane artista innovativo e avanguardista che quasi quattro decenni fa ha reinventato il mondo delle immagini grafiche con una serie di visionarie “opere prime” sempre straordinarie e dirompenti, che ancora oggi conservano una sbalorditiva carica di rottura e un’inconsueta freschezza.

Il Delegato Generale della SIC, Giona A. Nazzaro, ha spiegato: “Stefano Tamburini incarna le energie più vive e creative del ’77. ‘Per fare grafica ci vogliono i muscoli’, era solito dichiarare. Il lavoro tamburiniano rappresenta un taglio netto con il passato. Politica, moda, musica, fumetti, grafica: nulla sarà più lo stesso dopo il ciclone Tamburini. Stefano Tamburini è per la grafica e il fumetto in Italia quel che i Sex Pistols sono per la musica: un laboratorio febbrile, pulsante di vita, energia e futuro. Creatore di Ranxerox, autore di inauditi cut-up rumoristi, Tamburini è la primavera di bellezza del ’77. La SIC, omaggiando Stefano Tamburini, consapevolmente vuole creare un ponte fra le urgenze di ieri e le tensioni del miglior cinema di oggi. Un passaggio di consegne. Perché il futuro non è scritto. Tanto meno quello del cinema”.

Per maggiori informazioni: www.sicvenezia.it

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here