Home Eventi Oscar 2019: niente da fare per “Dogman”, l’Italia è ancora in gara...

Oscar 2019: niente da fare per “Dogman”, l’Italia è ancora in gara con Guadagnino

860
0
CONDIVIDI

Si ferma la corsa agli Oscar per il miglior film straniero di “Dogman” di Matteo Garrone. L’Academy of Motion Picture Arts and Sciences ha annunciato a sorpresa nove shortlist fra le categorie degli Oscars 2019 e il film italiano non è tra i nove lungometraggi ancora in gara.

Questi i titoli presenti: il Leone d’oro a Venezia 2018 “Roma” di Alfonso Cuarón (Messico); la Palma d’oro a Cannes 2018 “Affari di famiglia” di Hirokazu Koreeda (Giappone); “Birds of Passage” di Cristina Gallego e Ciro Guerra (Colombia); “The Guilty” di Gustav Moller (Danimarca); “Opera senza autore” di Florian Henckel Von Donnersmarck (Germania); “Cafarnao” di Nadine Labaki (Libano); “Ayka” di Sergei Dvortsevoy (Kazakistan); “Cold War” di Paweł Pawlikowski (Polonia); “Burning” di Lee Chang-dong (Corea del Sud). I cinque finalisti saranno annunciati insieme a tutte le altre candidature il 22 gennaio 2019.

L’Italia è ancora in gara nella categoria “Makeup e Hairstyling” con “Suspiria” di Luca Guadagnino. Il film di Guadagnino è in corsa anche per la canzone originale (“Suspirium”, scritta da Thom Yorke).

L’Academy ha annunciato anche i titoli ancora in gara nelle categorie miglior documentario, miglior corto documentario, miglior corto animato, miglior corto live action, colonna sonora e effetti visivi.

La 91esima edizione degli Oscar si svolgerà domenica 24 febbraio al Dolby Theatre di Hollywood e verrà trasmessa in diretta live da ABC Television Network.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here