Home Eventi Silvia D’Amico madrina del Moviemov

Silvia D’Amico madrina del Moviemov

797
0
CONDIVIDI

Al Cinematheque Center Manila una vetrina di otto tra i film più premiati dell’ultima stagione cinematografica. Tra gli ospiti i giovani Lorenzo Richelmy, Federica Sabatini e Agostino Ferrente. Tra i titoli selezionati “Manuel” di Dario Albertini, “La Paranza dei Bambini” di Claudio Giovannesi e “The Dreamers” di Bernardo Bertolucci.

Sarà Silvia D’Amico, uno dei volti più promettenti del cinema italiano, la madrina del Moviemov_Italian Film Festival che torna a Manila per la quarta volta dal 23 al 26 aprile 2019.

Il Moviemov_Italian Film Festival è una vetrina itinerante che mira a costruire una piattaforma per la promozione culturale e commerciale del nuovo cinema italiano all’estero, in particolare per il fiorente mercato asiatico così ricco di nuove opportunità.

Creato e diretto da Goffredo Bettini e organizzato da Playtown Roma, il Moviemov è realizzato grazie al MiBAC (Direzione Generale per il Cinema del Ministero per i Beni e le Attività Culturali Italiane e Turismo) e la SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, con la collaborazione dell’Ambasciata Italiana nelle Filippine, dell’Associazione Italiana Filippina e dell’FDCP.

Quest’anno il festival propone al Cinematheque Center Manila una vetrina di otto tra i film più rappresentativi e premiati dell’ultima stagione cinematografica accompagnati e introdotti da attori, registi e critici cinematografici: Lorenzo Richelmy, che ha interpretato Marco Polo nella serie tv di Netflix, presenterà il film d’apertura “Una questione privata” di Paolo e Vittorio TavianiSilvia Luzi e Luca Bellino saranno presenti con “Il Cratere”, Premio della Giuria al Festival Internazionale del Cinema di Tokyo; Agostino Ferrente porterà il suo “Selfie”; Federica Sabatini, ora su Netflix con “Suburra 2”, presenterà “Saremo giovani e bellissimi” di Letizia Lamartire, film selezionato dalla Settimana della Critica a Venezia.

Gli altri titoli selezionati: “Manuel” di Dario Albertini; “C’è Tempo” di Walter Veltroni; “La Paranza dei Bambini” di Claudio Giovannesi; “Troppa Grazia” di Gianni Zanasi; “The Dreamers” di Bernardo Bertolucci.

Il festival si concentrerà anche sulla componente educativa che comprenderà un incontro con gli studenti su Italian and Philippines Cinema Now e una Masterclass del critico cinematografico e giornalista Mario Sesti sul cinema di Bernardo Bertolucci.

Tutte le proiezioni saranno ad ingresso libero e in lingua originale con sottotitoli in inglese.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here