Home Eventi Giornate degli Autori: “Un Divan à Tunis” di Manele Labidi vince il...

Giornate degli Autori: “Un Divan à Tunis” di Manele Labidi vince il Premio del Pubblico BNL

CONDIVIDI
“Corpus Christi”, terzo film del polacco Jan Komasa, vince il Label Europa Cinemas

Il pubblico delle Giornate degli Autori, sezione indipendente della 76. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia, ha scelto tra gli undici film in concorso “Un Divan à Tunis” (Arab Blues), opera prima di Manele Labidi, per il premio assegnato da BNL Gruppo BNP Paribas. Il film sarà distribuito in Italia da BiM Distribuzione.

“Volevo filmare la Tunisia post-rivoluzione dei gelsomini e, in particolare, la classe media, profondamente lacerata tra modernità e tradizione – ha detto la regista – Scegliere come espediente la psicoanalisi e declinare la storia in forma di commedia mi ha permesso di creare personaggi complessi, mettere l’accento sulla loro dolce follia, ma anche mostrare il terreno impervio nel quale la crisi economica e l’ascesa dell’islamismo ha spinto questi individui”.

Interpretata dalla stella del cinema mediorientale Golshifteh Farahani (Paterson, Shirin, Pirati dei Caraibi – La Vendetta di Salazar), Selma è una psicoanalista tornata in Tunisia dalla Francia per avviare il suo studio, ma alle prese con un pittoresco gruppo di pazienti si troverà a dover combattere contro i cavilli burocratici di una società alla ricerca della propria identità.

Sin dalla loro nascita nel 2004, le Giornate degli Autori sono state sostenute da BNL Gruppo BNP Paribas che ha appoggiato e avvalorato tutte le iniziative portate avanti in questi sedici anni di collaborazione. Presente alla Mostra di Venezia anche con la Settimana Internazionale della Critica, BNL sostiene il cinema e ne favorisce la diffusione con un premio il cui unico giudice è il pubblico. Con questo riconoscimento BNL, insieme alle Giornate, intendono premiare sia la qualità dell’opera sia la sua capacità di attrarre e intrattenere il pubblico generalista. Il premio è stato consegnato alla Villa degli Autori da Anna Boccaccio, direttore del Servizio Relazioni Istituzionali delle BNL.

Il Label Europa Cinemas è stato invece assegnato a “Corpus Christi” (Boże Ciało), terzo film del polacco Jan Komasa. Dedicato ai film di produzione e co-produzione europea, il Label, creato nel 2003 con il sostegno della Programma Media dell’Unione Europea da un network di esercenti di qualità (oltre 2.300 schermi in più di 500 città europee), consiste in un contributo economico alla distribuzione e alla produzione, nonché alla permanenza del film vincitore nelle sale aderenti al network.

Sito Ufficiale: www.giornatedegliautori.com

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here