Home Eventi Venezia 76: Leone d’Oro a “Joker”, Coppa Volpi a Luca Marinelli

Venezia 76: Leone d’Oro a “Joker”, Coppa Volpi a Luca Marinelli

556
0
CONDIVIDI
Leone d’Argento a “J’accuse” di Roman Polanski. Premio Speciale della Giuria a “La mafia non è più quella di una volta” di Franco Maresco. Tutti i vincitori della 76. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

Annunciati i vincitori della 76. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (28 agosto – 7 settembre 2019), diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale presieduta da Paolo Baratta

VENEZIA 76

La Giuria internazionale del Concorso Ufficiale di Venezia 76 – composta da Lucrecia Martel (presidente), Piers HandlingMary HarronStacy MartinRodrigo PrietoTsukamoto ShinyaPaolo Virzì, dopo aver visionato i 21 film in competizione, ha deciso di assegnare i seguenti premi:

– Leone d’Oro per il miglior film a Joker di Todd Phillips (USA)

– Leone d’Argento – Gran Premio della Giuria a J’accuse di Roman Polanski (Francia, Italia)

– Leone d’Argento – Premio per la migliore regia a Roy Andersson per il film Om det oändliga (About Endlessness) (Svezia, Germania, Norvegia)

– Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile a Ariane Ascaride nel film Gloria Mundi di Robert Guédiguian (Francia, Italia)

– Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile a Luca Marinelli nel film Martin Eden di Pietro Marcello (Italia, Francia)

– Premio per la migliore sceneggiatura a Yonfan per il film Ji yuan tai qi hao (No. 7 Cherry Lane) (Hong Kong SAR, Cina)

– Premio Speciale della Giuria a La mafia non è più quella di una volta di Franco Maresco (Italia)

– Premio Marcello Mastroianni a un giovane attore o attrice emergente a Toby Wallace nel film Babyteeth di Shannon Murphy (Australia)

ORIZZONTI

La Giuria internazionale della sezione Orizzonti – composta da Susanna Nicchiarelli (presidente), Mark AdamsRachid BoucharebÁlvaro Brechner ed Eva Sangiorgi – ha deciso di assegnare i seguenti premi:

– Premio Orizzonti per il miglior film a Atlantis di Valentyn Vasyanovych (Ucraina)

– Premio Orizzonti per la migliore regia a Théo Court per il film Blanco en Blanco (Spagna, Cile, Francia, Germania)

– Premio Speciale della Giuria Orizzonti a Verdict di Raymund Ribay Gutierrez (Filippine)

– Premio Orizzonti per la migliore interpretazione femminile a Marta Nieto nel film Madre di Rodrigo Sorogoyen (Spagna, Francia)

– Premio Orizzonti per la migliore interpretazione maschile a Sami Bouajila nel film Bik Eneich – Un Fils di Mehdi M. Barsaoui (Tunisia, Francia, Libano, Qatar)

– Premio Orizzonti per la miglior sceneggiatura a Jessica Palud, Philippe Lioret, Diastème per il film Revenir di Jessica Palud (Francia)

– Premio Orizzonti per il miglior cortometraggio a Darling di Saim Sadiq (Pakistan, USA)

– Venice Short Film Nomination The European Film Awards 2019 a Cães que ladram aos pássaros (Dogs Barking at Birds) di Leonor Teles (Portogallo)

OPERA PRIMA

La Giuria internazionale del Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis” – composta da Emir Kusturica (presidente), Antonietta De LilloHend SabryMichael J. WernerTerence Nance assegna il Leone del Futuro a You Will Die At 20 di Amjad Abu Alala (Sudan, Francia, Egitto, Germania, Norvegia, Qatar)

VENICE VIRTUAL REALITY

La Giuria internazionale della sezione Venice Virtual Reality – composta da Laurie Anderson (presidente), Francesco CarrozziniAlysha Naples ha deciso di assegnare i seguenti premi:

– Gran Premio della Giuria per la Migliore Opera VR Immersiva a The Key di Céline Tricart (USA)

– Migliore Esperienza VR Immersiva per Contenuto Interattivo a A Linha di Ricardo Laganaro (Brasile)

– Migliore Storia VR Immersiva per Contenuto Lineare a Daughters of Chibok di Joel Kachi Benson (Nigeria)

VENEZIA CLASSICI

La Giuria di Venezia Classici – presieduta da Costanza Quatriglio e composta da 22 studenti – indicati dai docenti – dei corsi di cinema delle università italiane, dei DAMS e della veneziana Ca’ Foscari – ha deciso di assegnare i seguenti premi:

– Miglior Film Restaurato a Extase di Gustav Machatý (USA)

– Miglior Documentario sul Cinema a Babenco – Alguém tem que ouvir o coração e dizer: Parou di Barbára Paz (Brasile)

Sito Ufficiale: www.labiennale.org

[Photo Credits: La Biennale]

View this post on Instagram

#LucaMarinelli Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile per #MartinEden #Venezia76. “Giuro che non sarò breve. Mi sembra una situazione assurda, prima che vi rendiate conto dell'errore che avete fatto vado avanti con i saluti. Grazie al festival e alla giuria, è un'emozione gigantesca. Vorrei ringraziare Pietro Marcello, per la fiducia e per avermi regalato questa avventura. Napoli che si è donata corpo e immagine a questo film. Poi vorrei ringraziare tutte le persone che ho incontrato in questi anni: amici, amiche, fratelli, sorelle, maestri e maestre, che hanno formato il mio essere attore di oggi. Vorrei ringraziare tutta la mia famiglia, tutti i miei amici, per amare in una maniera così sicura. E poi vorrei ringraziare mia moglie e due meravigliosi figli, che sopportano e mi supportano in questo pazzo e meraviglioso mestiere e che accarezzano la mia anima con la loro presenza e i loro sorrisi. Ho questo premio tra le mani anche grazie a Jack London, che ha creato questo personaggio meraviglioso, un marinaio che cercava la verità. Vorrei ringraziare tutti i marinai e le persone che salvano gli uomini in mare. Per questo vorrei dedicare questo premio a tutte le persone splendide che sono in mare, a salvare altri esseri umani che fuggono da situazioni inimmaginabili. Grazie. E grazie anche per evitarci di fare una figura pessima con noi stessi e con il prossimo. Viva l'umanità, viva l'amore”. [📸: @labiennale]

A post shared by RB Casting (@rbcasting) on

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here